La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 10 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Magliano Alpi, vandalizzata la targa del partigiano Piero Fortunati

La presidente provinciale di Anpi Ughetta Biancotto: "Ci auguriamo che venga risistemata e che questi episodi non si ripetano più"

La Guida - Magliano Alpi, vandalizzata la targa del partigiano Piero Fortunati

Magliano Alpi – La mattina del 6 gennaio la targa del partigiano Piero Fortunati posizionata su un cippo in piazza della Stazione di Magliano è stata trovata in frantuni con evidenti rotture e cocci di ceramica sparsi a terra.

“È probabile che la lapide sia stata frantumata volontariamente – spiega Ughetta Biancotto, Presidente Provinciale Anpi di Cuneo – Questi atti, che in questo ultimo periodo stanno succedendo in varie zone anche nella nostra Provincia, non meritano considerazione perchè testimoniano una mancanza assoluta di rispetto della nostra storia, dei valori di libertà e soprattutto del dolore che la morte di tanti giovani che sono stati veri eroi a loro insaputa. Penso che loro l’abbiano fatto per un mondo più giusto, più equo e più umano. Noi vogliamo ringraziare Pietro e tanti suoi amici coetanei che ci hanno liberato da una dittatura che è costata milioni di morti; quindi, desideriamo che la targa venga ripristinata a e risistemata in modo rapido perché tutti i ragazzi capiscano il valore della democrazia e della libertà. Ci auguriamo inoltre che questi piccoli episodi di vandalismo non si ripetano più”.

Il Partigiano Piero Fortunati è morto giovanissimo ed è stato fucilato a Frabosa Sottana, frazione Miroglio, nel dicembre del 1944, come riporta la dicitura scritta sulla targa dedicata a questo giovane patriota.

 

 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente