La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 19 gennaio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Distinguere i malati ricoverati in ospedale per Covid e quelli con il Covid

La nota del Dirmei della Regione a tutti i direttori di Aso e Asl. I nuovi conti farebbero rimanere il Piemonte in zona gialla

La Guida - Distinguere i malati ricoverati in ospedale per Covid e quelli con il Covid

Cuneo – Distinguere i malati ricoverati in ospedale per Covid e quelli con il Covid. Una nota del Dirmei della Regione Piemonte è partita ieri indirizzata a tutti di direttori generali di Asl, Aso e strutture private. Questo potrebbe portare il Piemonte a rimanere in zona gialla e non scattare a zona arancione, perché applicando l’indicazione della Regione oggi i pazienti con Covid sarebbero 1.262 rispetto invece ai 1.911 segnalati con il sistema in vigore fino ad oggi, e l’occupazione dei posti letto in area medica da 32,8&% al 21,6%. Certo i 649 pazienti con Covid “sarebbero comunque ricoverati – dice la nota Dirmei – per la loro patologia non a carattere infettivo”.
“Si definisce affetto da malattia Covid solo il soggetto che, positivo al test antigenico o molecolare, presenti sintomatologia e diagnostica compatibile con la malattia Covid” si legge nella nota.

In sostanza il Dirmei chiede di non conteggiare più tra i ricoveri Covid quelli di chi è positivo ma asintomatico e si trova in ospedale per altre ragioni, magari per un incidente, una frattura o un altro intervento urgente. Perché secondo i dati ministeriali il 34% dei pazienti ricoverati positivi al virus Sars-CoV-2 non è in effetti malato di Covid. Pertanto “I ricoverati per altra patologia che si positivizzino al Covid, ma senza sintomi di malattia Covid, attualmente devono essere isolati secondo le vigenti norme”. Ma senza conteggiarli “come malati Covid”.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente