La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 28 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tolte le recinzioni da cantiere al marciapiede lungo la SS 20

Si passa, anche se non si potrebbe, perché manca una delibera del Comune

La Guida - Tolte le recinzioni da cantiere al marciapiede lungo la SS 20

Roccavione – Anas ha rimosso le recinzioni che sbarravano l’accesso al passaggio pedonale lungo la SS 20 che collega Roccavione e Borgo. Il cantiere era stato terminato nell’estate, ma il marciapiede per oltre tre mesi è rimasto chiuso, costringendo i pedoni a spostarsi lungo la statale. L’attesa per l’apertura del passaggio protetto è stata causata da questioni burocratiche e incomprensioni tra Comune e Anas, non ancora del tutto risolte. Tolte le reti sono rimasti i cartelli con scritto “Vietato l’accesso ai non addetti ai lavori”. Un avviso che Anas ha lasciato per non assumersi la responsabilità di eventuali incidenti alle persone. Alla base della controversia c’è che l’opera realizzata nell’ambito del consolidamento stradale è stata eseguita malvolentieri da Anas. I marciapiedi, infatti, non rientrano nelle competenze della Società che, per rispondere alle insistenti e motivate richieste del Comune, ha realizzato un cosiddetto “camminamento tecnico”. Un’opera che comunque risponde alle esigenze dei cittadini, anche se non è ottimale per bici e carrozzine.
Dice la sindaca Germana Avena: “Adesso aspettiamo da Anas la comunicazione sulle manutenzioni in capo al Comune e il certificato di sicurezza del parapetto. Appena possibile relazionerò in Consiglio per deliberare la presa in carico del marciapiede”.
La delibera definirà una nuova delimitazione del centro abitato in modo da comprendere nel perimetro il passaggio pedonale. Successivamente anche i cartelli di divieto saranno rimossi.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente