La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cherasco, giro di vite contro l’abbandono di rifiuti

Individuati e multati di 600 euro i responsabili di materiali indifferenziati abbandonati sul territorio comunale e controlli sulla raccolta differenziata

La Guida - Cherasco, giro di vite contro l’abbandono di rifiuti

Cherasco – Seicento euro di multa per rifiuti abbandonati e nuovi controlli nelle prossime settimane: si intensifica l’azione del comando di Polizia locale di Cherasco per individuare i soggetti responsabili di abbandoni di rifiuti indifferenziati sul territorio comunale.
Nei giorni scorsi, in particolare, gli agenti di Polizia municipale sono riusciti, dopo indagini e accertamenti incrociati, a identificare alcune persone che hanno lasciato spazzatura e rifiuti indifferenziati in alcune parti più esterne del territorio cheraschese. Agli interessati sono stati notificati i verbali di violazione; la sanzione che dovranno pagare è di 600 euro.
Sono stati inoltre svolti servizi per verificare il rispetto dell’ordinanza sindacale sulla raccolta differenziata dei rifiuti che avviene settimanalmente, con multe per chi non rispetta orari e prescrizioni.
I controlli degli agenti cheraschesi continueranno anche nelle prossime settimane. “L’assessorato ai servizi ecologici con l’ausilio dei cantonieri e degli operatori ecologici – dice l’assessore ai servizi ecologici Umberto Ferrondi – ha recuperato i rifiuti abbandonati, rintracciati grazie alle indagini della Polizia locale. Gli autori dell’abbandono sono stati multati: è un atto vile che deturpa il decoro e inquina l’ambiente. Manterremo sempre alta l’attenzione in questo settore”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente