La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 19 gennaio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una “casa” per i familiari dei degenti dell’ospedale di Verduno

La struttura di La Morra, un'ex canonica restaurata, verrà inaugurata sabato 11 alle 16

La Guida - Una “casa” per i familiari dei degenti dell’ospedale di Verduno

La Morra – Verrà inaugurata sabato 11 alle 16, la casa Beato Sebastiano Valfrè a Rivalta, un’ex canonica inutilizzata che ospiterà familiari dei degenti presso l’ospedale Ferrero di Verduno.

L’idea è partita tre anni fa, come spiega il vescovo di Alba, monsignor Marco Brunetti, “per dare, come diocesi, un messaggio concreto di supporto alla comunità, un’opera-segno capace di ospitare i parenti delle persone ricoverate a Verduno. Quando una persona è malata, soffre tutta la famiglia, ed è nostro dovere offrire luoghi in cui prendersi cura della sofferenza”.

La casa, che ha otto stanze doppie e una singola, può ospitare fino a 17 persone. È stata ristrutturata con una spesa di 720mila euro, finanziati per il 50% dalla Cei tramite l’otto per mille, 150mila euro della fondazione Crc e il resto da Crt, Banca d’Alba e privati.

Sarà gestita dalla fondazione Santi Lorenzo e Teobaldo, che già gestisce le strutture diocesane di Rodello e Cerretto Langhe, sotto la direzione di Danilo Montrucchio.

Il beato Sebastiano Valfrè, a cui è stata intitolata la struttura, è nato nel 1629 a Verduno. Entrato tra i Gesuiti, dedicò tutta la vita al servizio dei poveri. Morì a Torino nel 1710. Fu beatificato nel 1834.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente