La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Valle Varaita, centro di aggregazione per ragazzi diversamente abili

Inaugurato a Piasco, hanno contribuito l’Unione montana e i Comuni di Bellino, Brossasco, Costigliole Saluzzo, Frassino, Isasca, Melle, Piasco, Rossana, Venasca e Verzuolo

La Guida - Valle Varaita, centro di aggregazione per ragazzi diversamente abili
Piasco – È stato inaugurato venerdì 26 novembre a Piasco, nei locali in via Giolitti della cooperativa Il Ramo (che si occuperà della sua gestione), il Centro di aggregazione per ragazzi diversamente abili della valle Varaita. Il Centro nasce dall’esigenza di dare ai ragazzi disabili della zona, in larga parte giovani che hanno terminato gli studi, uno spazio protetto dove poter trascorrere del tempo in compagnia e con la presenza di figure professionali specializzate. Sarà aperto al martedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 16. Hanno contribuito alla sua apertura l’Unione montana del Varaita e i Comuni di Bellino, Brossasco, Costigliole Saluzzo, Frassino, Isasca, Melle, Piasco, Rossana, Venasca e Verzuolo, con una somma complessiva di 22.500 euro. La cerimonia di inaugurazione è iniziata con la benedizione di don Marco Casalis e vi hanno preso parte numerosi amministratori: oltre al presidente dell’Unione Dovetta erano presenti i sindaci Mario Munari di Bellino, Fabrizio Nasi di Costigliole, Giuliano Degiovanni di Rossana e Andreino Allasina di Pontechianale, l’assessore di Frassino Gianni Menzio, il consigliere di Piasco Giancarlo Monge Roffarello, la consigliera dell’Unione montana Stefania Dalmasso e alcuni rappresentanti della cooperativa Il Ramo. Il Centro, la cui apertura arriva dopo le richieste di sostegno avanzate dalle famiglie alla consigliera Dalmasso, rappresenta una conquista per i ragazzi, che possono trascorrere del tempo insieme e un sostegno concreto per le loro famiglie, spesso sole nella gestione delle difficoltà quotidiane. Attualmente può ospitare, a rotazione, cinque ragazzi diversamente abili: il progetto è stato finanziato fino alla primavera del 2022 ma si sta già valutando come ampliare la sua operatività.
Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente