La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 28 novembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Monza espugna il palazzetto dello sport di San Rocco

La Bosca San Bernardo perde 3 set a 2 in una partita in cui il pallino è passato da una squadra all'altra. Bene Kuznetsova, Squarcini, Giovannini e Jasper, ma si sbaglia ancora troppo alla battuta

La Guida - Monza espugna il palazzetto dello sport di San Rocco

Cuneo – Si è concluso 3-2 il match di domenica 28 novembre della Bosca San Bernardo contro la Vero Volley Monza. Quella di oggi, domenica 28 novembre, rappresenta la terza sconfitta consecutiva al tie-break per la formazione di coach Pistola. Il palazzetto dello sport di San Rocco ha però potuto assistere a una buona prova delle gatte, che hanno conquistato due set e un punto nella classifica generale. Il gioco ha vissuto diversi cambi di tendenza, ma alla fine Monza ha messo la firma sulla giornata, facendo affidamento sul muro e sul cinismo offensivo delle proprie schiacciatrici; una su tutte Magdalena Stysiak (MVP).

Tra le cuneesi buone le prestazioni di Squarcini, Kuznetsova, Giovannini e Jasper, ma si contano ancora troppi errori al servizio nei momenti caldi del match, che interrompono il ritmo della squadra.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente