La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 9 dicembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I bersaglieri a Cuneo per la consegna della “stecca” in vista del raduno (video)

Oggi, mercoledì 24 novembre, il "passaggio di consegne” in occasione di un convegno storico, tappa di avvicinamento al raduno che si svolgerà nel maggio 2022. Il Comune vincola 330.000 euro per l'organizzazione dell'evento

La Guida - I bersaglieri a Cuneo per la consegna della “stecca” in vista del raduno (video)

Cuneo – È avvenuta oggi, mercoledì 24 novembre, la consegna della “stecca” ufficiale del raduno nazionale dei bersaglieri da parte di Ottavio Renzi, presidente dell’associazione nazionale bersaglieri, e Guido Galavotti, presidente del comitato organizzatore, al vicesindaco Patrizia Manassero (il sindaco Federico Borgna era assente per motivi istituzionali).

Proprio in vista dell’appuntamento con i bersaglieri, sarà approvata nel prossimo consiglio comunale la delibera che vincola la cifra di 330.000 euro nel bilancio comunale per l’organizzazione del raduno. Il provvedimento è stato illustrato martedì sera alla commissione Bilancio dall’assessora Patrizia Manassero: “Le risorse, pari a 330.000 euro, sono già state allocate nella precedente variazione di bilancio: per essere sicuri di poterle utilizzare è necessario mettere un vincolo. È un preventivo di massima che riguarda la spesa del Comune, a cui si aggiungeranno poi i contributi di Regione, Fondazioni, sponsor e associazioni di categoria”.

La proposta è stata accolta dai consiglieri comunali: “Prima di essere stata città di alpini e di fanteria, Cuneo per venti anni dal 1851 al 1870 ha ospitato i bersaglieri e l’ex convento di San Francesco era la loro caserma”, ha ricordato  Giovanni Cerutti. Da alcuni consiglieri (Maria Luisa Martello e Tiziana Revelli) è arrivata la richiesta di coinvolgere anche i quartieri di Cuneo Alta, pensando anche a un’eventuale partenza della sfilata da piazza Europa o piazza della Costituzione. Giuseppe Lauria ha invece chiesto di coinvolgere il più possibile le scuole, mentre Luciana Toselli ha rimarcato l’importanza anche di installare presidi sanitari per evitare un eccessivo carico sull’ospedale.

L’assessora Paola Olivero ha sottolineato: “Arriveranno a Cuneo tra le 60 e le 70 fanfare dei bersaglieri, che cominceranno ad allietare con i concerti anche altre città della provincia. Stanno predisponendo un ricco calendario di eventi e, Covid permettendo, sarà un appuntamento davvero bello e importante”. (I video sono di Armando Erbì)

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente