La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 26 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il sabato di Scrittorincittà

Tra gli ospiti di oggi, 20 novembre, Francesco Guccini, Paolo Crepet, Michele Serra, Chiara Gamberale, Raffaella Romagnolo, Laura Boldrini, Alessandro Donati

La Guida - Il sabato di Scrittorincittà
Scrittorincittà 20 novembre

 

Cuneo – Ricchissimo il programma di appuntamenti in cartellone per la quarta giornata di Scrittorincittà, sabato 20 novembre.

B&B: Book&Breakfast • L’immagine immagina
Si comincia alle 9, all’Open Baladin, incontrando Massimiliano Tappari, fotografo e scrittore, autore de “Infanzia di un fotografo” (Topipittori). Nel libro protagonista è l’occhio, allenato fin dai primi mesi di vita a registrare immagini, luci e ombre, sensazioni, dettagli. Materiale vivo che il fotografo, spinto dalla curiosità, rielabora per affrontare il mondo e lasciarsi sorprendere dalla vita. Con lui Matteo Corradini.

I tre amici: Nuto Revelli, Mario Rigoni Stern, Primo Levi
Alle 11, all’Auditorium Varco e in streaming, verrà ribadita l’importanza di tre testimoni del Novecento – Nuto Revelli, Mario Rigoni Stern, Primo Levi – attraverso chi li ha conosciuti e studiati: Giuseppe Mendicino (“Mario Rigoni Stern. Un ritratto”, Laterza), Marco Revelli e, da remoto, Domenico Scarpa. Con la proiezione della puntata della serie web Ricordati di non dimenticare di Daniela Giuffrida e Francesco Ghisi.

La Malaluna
Alle 11, nella sala polivalente del CDT, Maurizio Mattiuzza (“La Malaluna”, Solferino) ci racconta una saga di «vinti», in lotta per i propri diritti, pronti a schierarsi o a mimetizzarsi nel male minore, ma mai ad arrendersi. Ci parla dell’inutilità della guerra, della tragedia dei profughi e della follia del fascismo. Dialoga con lui Gigi Garelli.

Gastronazionalismo
Alle 11, in Sala San Giovanni e in streaming, alla luce delle problematiche legate all’integrazione, Michele Antonio Fino e Anna Claudia Cecconi (“Gastronazionalismo”, People) suggeriscono un approccio differente al concetto di origine dei cibi. Con loro Eugenio Signoroni.

Viaggiatori eccezionali, senza eccezioni
Alle 11, all’Open Baladin, Paolo Sani dialoga con Claudio Pelizzeni (“Sempre dalla parte dei sogni”, Sperling & Kupfer). Dalle rive del Gange alla vetta del Kilimangiaro, dalle infinite strade australiane alle salite degli Appennini, un’appassionata riflessione sul senso del viaggio e sulla possibilità di reinventarsi anche quando gli orizzonti si restringono intorno a noi.

Il mio miglio verde
Alle 11, in streaming, Saverio Simonelli intervista Alessandro Milan, autore de “Un giorno lo dirò al mondo” (Mondadori), incentrato sul caso del ventiseienne italo-americano Derek Rocco Barnabei, condannato a morte per violenza sessuale e omicidio, e giustiziato in Virginia (Usa) il 14 settembre 2000.

Alla conquista dello spazio
Alle 11, in streaming, Andrea Valente intervista Giovanni Caprara che, in “Breve storia dello spazio” (Salani), racconta l’avventura dell’esplorazione spaziale attraverso i suoi protagonisti.

Potrò farlo anch’io
Alle 15, all’Auditorium Varco e in streaming, Matteo Corradini dialoga con Giovanni Muciaccia (“Attacchi d’arte contemporanea”, Rizzoli), che ci racconta l’arte in modo semplice e coinvolgente, per insegnarci a sperimentare e a divertirci.

Uno scatto in avanti
Alle 15, al cinema Monviso e in streaming, Laura Boldrini con “Questo non è normale” (Chiarelettere) invita a riflettere sull’infinita serie di automatismi, pregiudizi, modi di agire e di pensare che sono legati a una vecchia concezione delle donne e al cosiddetto patriarcato. La intervista Federico Faloppa.

Scatti rivelatori
Alle 15, nella sala polivalente del CDT, Donatella Signetti dialoga con Raffaella Romagnolo (“Di luce propria”, Mondadori). Sullo sfondo del Risorgimento italiano, l’autrice piemontese ci presenta Antonio, un orfano che dispera di essere adottato per via di un occhio cieco. Ma quando arriva in orfanotrofio un patriota repubblicano per svelargli i segreti della fotografia e documentare l’impresa dei Mille, Antonio scopre che attraverso l’obiettivo della macchina fotografica il suo occhio cieco inspiegabilmente vede il futuro delle persone che ritrae…

 Vivi smart
Alle 15, all’Open Baladin, Alessandro Ferrario dialoga con Alberto Dalmasso, fondatore di Satispay, famosa app per il pagamento che ha stravolto in pochissimo tempo il rapporto che avevamo con il denaro. Ora ha scritto il libro “Vivi smart” (il Saggiatore).

Cercando la parola bellezza
Alle 16,30, in streaming, Davide Rossi intervista Sara Melotti (“La felicità è una scelta”, Piemme). Dopo aver lavorato come fotografa di moda per tre anni a New York, Sara ha cambiato vita, iniziando ad usare la sua macchina fotografica per viaggiare in solitaria in giro per il mondo in cerca del vero significato della parola bellezza.

Favolosa economia
Alle 16,30, in streaming, Riccardo Puglisi incontra Luciano Canova (“Favolosa economia”, HarperCollins). L’economia spiegata attraverso le favole e i miti di ieri e di oggi.

Cambiare il mondo seduti a tavola
Alle 16,30, in streaming, Eliana Liotta che, nel libro”Il cibo che ci salverà” (La Nave di Teseo), attraverso cinque diete ecocarnivore o vegetali  aiuta a compiere quella svolta ecologica a tavola necessaria per salvare la terra e per proteggere la salute. Dialoga con lei Elisa Tamburnotti.

Chi sono le vittime?
Alle 16,30, in streaming, Serena Piazza dialoga con Patrizia Starnone (“La ragazza della Locride”, Iod). Diana, quindici anni, vive la tragedia della perdita del suo primo amore, un sedicenne spietatamente ucciso durante la faida tra cosche e racconta il dolore della morte violenta ricordando che le vittime della ‘ndrangheta sono anche persone comuni, uccise per puro sfregio e vendetta verso le famiglie rivali.

Progettare e vivere il futuro
Alle 16,30, in streaming, Paolo Crepet (“Oltre la tempesta”, Mondadori) ci invita a rimboccarci le maniche e a metterci al lavoro per costruire tutti insieme un futuro migliore. Dialoga con lui Guido Affini.

I lupi non cambiano mai
Alle 16,30, in streaming, Omar Di Monopoli (“Brucia l’aria”, Feltrinelli) racconta con ironia, sincerità e rigorosa precisione delle immagini, i paradossi e le contraddizioni in un Mezzogiorno che fa da sfondo a un romanzo aspro, potente, crudo, a metà tra il noir e il western. Dialoga con l’autore Andrea Mattacheo.

Tè letterario – Dalla Terra di Mezzo a Dune
All’Open Baladin (portico), alle 17, all’ora del tè, Scrittorincittà propone una chiacchierata con Chiara Codecà sui due universi narrativi di J.R.R. Tolkien e Frank Herbert, per scoprire cosa li rende unici e di successo sulla pagina e al cinema.

Se non sarà sereno, si serendipità
Alle 18, all’Auditorium Varco e in streaming, Andrea Vico dialoga con Telmo Pievani che, in “Serendipità. L’inatteso nella scienza” ( Raffaello Cortina), esplora la scienza e ci racconta le più grandi, spassose e sorprendenti storie di serendipità, ossia di scoperta casuale di un fenomeno durante una ricerca orientata verso altri campi d’indagine.

Nel mare degli esclusi dalla terra
Alle 18, nella sala polivalente del CDT, incontro con Pier Mario Giovannone, poeta, scrittore per l’infanzia e musicista, a lungo a fianco del cantautore Gianmaria Testa. L’autore dialogherà con Federico Faloppa intorno alla sua ultima raccolta di poesie, “Nel mare degli esclusi dalla terra” (Aragno).

Quando la giustizia non è giustizia
Alle 18, in Sala San Giovanni e in streaming, incontro con Alessandro Donati (“I signori del doping”, Rizzoli), uno dei migliori allenatori di atletica al mondo ma, ancor di più, simbolo internazionale (scomodo) della battaglia contro l’uso del doping. Con lui Cristina Clerico.

Il grembo paterno
Alle 18, al cinema Monviso e in streaming, Giorgio Scianna incontra Chiara Gamberale che, con “Il grembo paterno” (Feltrinelli), scrive il suo romanzo più ispirato, scendendo all’origine delle nostre domande sull’amore, in quella terra dove abbiamo cominciato ad essere la persona che siamo.

Gli eredi
Alle 18,30, in streaming, Giulia Caminito (“L’acqua del lago non è mai dolce”, Bompiani) e Davide Orecchio (“Storia aperta”, Bompiani) – due tra le voci più limpide della letteratura italiana contemporanea -, attraverso il filtro di un padre e una madre, ci raccontano il cambiamento epocale del nostro modo di vivere e di ricordare. Modera Pier Franco Brandimarte.

Verso la libertà
Alle 18,30, in streaming, Serena Piazza incontra Francesca Neri (“Come carne viva”, Rizzoli). La storia di una rinascita, passando attraverso una malattia cronica e invalidante.

Italiana
Alle 18,30, in streaming, Raffaele Riba incontra Giuseppe Catozzella che, nel libro “Italiana” (Mondadori), ricostruisce le vicende di Maria Oliverio, detta Ciccilla, nata a Casole, nella Sila calabrese, da famiglia poverissima e divenuta la prima e unica donna a guidare una banda contro l’esercito regio.

La prima volta che abbiamo inventato
Alle 18,30, in streaming, Andrea Valente incontra Cody Cassidy (“Eureka! Storia avventurosa delle scoperte, invenzioni e prime volte che hanno cambiato l’umanità”, Il Saggiatore).

Tirare sempre a far mattino
Alle 18, al Teatro Toselli, Francesco Guccini (“Tre cene”, Giunti) ci racconta una storia di ieri che torna, e poi ritorna ancora, sempre uguale e sempre diversa. La sorpresa è tutta nel desiderio di conoscerla ancora, con divertimento e malinconia. Quando la sera scende, tiriamo sempre a far mattino. Con l’autore Matteo Corradini.

Vivi carezza per carezza
Alle 21, al Teatro Toselli, uno spettacolo di parole e musica con Michele Serra (“Osso”, con le illustrazioni di Alessandro Sanna, Feltrinelli) e la musica della tradizione mediterranea dei Fandujo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente