La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 26 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte, Romano Prodi, Viola Ardone a Scrittorincittà

Tanti gli argomenti che saranno affrontati nella seconda giornata del festival: dalla condizione della donna al valore della giustizia, dalla morte di Maradona alla crisi climatica, dal ruolo degli intellettuali all'Unione Europea

La Guida - Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte, Romano Prodi, Viola Ardone a Scrittorincittà
Scrittorincittà 18/11/2021

 

Cuneo – Fitto il programma di appuntamenti in presenza e online, rivolto al pubblico degli adulti, che “Scrittorincittà” propone per la giornata di oggi, giovedì 18 novembre. Tanti gli argomenti sul tavolo dei relatori: dalla condizione della donna al valore della giustizia, da un’inchiesta sulla morte di Maradona alla crisi climatica, dalla necessità per gli intellettuali di reinventarsi nell’era di Internet alla storia dell’Unione Europea.

Quando nascere donna è una condanna
Alle 18, all’Auditorium Varco (e in streaming) è attesa Viola Ardone che, in dialogo con Giorgio Scianna, presenta il suo libro “Oliva Denaro” (Einaudi). Per Oliva – quindicenne in un paese della Sicilia nel 1960, vittima di violenza e destinata naturalmente a un matrimonio riparatore – l’esercizio della libertà è un’impresa, uno scatto di civiltà che anticipa la Storia e la collettività. Una storia piccola che si fa simbolo e che ci ricorda le catene di un passato recente e ci fa rivivere tutta la fatica e la solitudine nella lotta per spezzarle.

Il cuore della giustizia
Al 18, al cinema Monviso e in streaming, Gian Carlo Caselli e Guido Lo Forte (“La giustizia conviene. Il valore delle regole raccontato ai ragazzi di ogni età”, Piemme), due magistrati noti al grande pubblico per il loro impegno contro le mafie e il terrorismo, raccontano il cuore del loro mestiere: il valore della giustizia. Li intervista Paolo Giaccone. Guido Lo Forte interverrà in videoconferenza.

Quelli diversi
Alle 18, nella sala polivalente del CDT, Stefania Chiavero dialoga con Fabiano Massimi (“L’angelo di Monaco” e “I demoni di Berlino”, Longanesi) e Simona Tanzini (“Conosci l’estate”, Sellerio), tra i vincitori del Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo 2021. 

El pibe che fu
Alle 18, in Sala San Giovanni e in streaming, Maurizio Crosetti in “Quando uccisero Maradona” (Piemme) parte da quel giorno e procede all’indietro, tra i vicoli di Buenos Aires, alla ricerca di risposte, ma anche a caccia di domande: chi? come? perché? All’ombra del campione immortale, sulle tracce dell’uomo mortale: un libro che è un’inchiesta, tra il giallo e la nostalgia. Con lui Lorenzo Boratto.

Che Sara sarà
Alle 18, all’Open Baladin, Martina Attili (“Baci amari e musica d’autore”, Longanesi), cantante rivelazione di X-Factor, ci porta nel mondo di una ragazza che, in fondo, è un po’ tutte le ragazze. Con lei Serena Piazza.

No Planet B
Alle 18, in streaming, Fabio Deotto (“L’altro mondo”, Bompiani) e Telmo Pievani (“Viaggio nell’Italia dell’Antropocene”, Aboca) attraverso due viaggi (uno vero, l’altro immaginario) ci raccontano ciò che la crisi climatica ha già cambiato per sempre e ciò che cambierà, a partire dal giardino di casa nostra. Modera Andrea Vico.

La solitudine dell’intellettuale nell’era del web
Alle 18,30, in streaming, Sabino Cassese con il suo volume “Intellettuali” (Il Mulino) si interroga sul ruolo degli intellettuali al tempo di Internet. Che fine fanno gli intellettuali nel mondo in cui “uno vale uno”? C’è ancora bisogno di loro? E quale ruolo giocano nel tempo di Internet e del declino dei giornali? Forse per gli intellettuali questo è il momento di reinventarsi senza tradirsi per raccogliere le sfide di una nuova era. Lo intervista Guido Affini.

Squali che salvano bambini
Alle 18,30, in streaming, Chiara Codecà dialoga con Kawai Strong Washburn, autore di “Squali al tempo dei salvatori” (edizioni e/o). Al centro del suo romanzo una saga familiare, sogni impossibili, voglia di riscatto e realismo magico, ma anche l’identità e lo sradicamento, il mondo delle Hawaii lontano dalle spiagge dei turisti felici che fa a cazzotti con il sogno americano e la ricchezza materiale.

Una risata vi sorprenderà
Alle 18,30, in streaming, Livio Partiti intervista Ingrid Seyman (“La piccola conformista”, Sellerio). L’ironia può essere un’arma di difesa e un grimaldello per esplorare la realtà. Per Esther, la piccola conformista del romanzo, è semplicemente l’unico modo di comprendere e affrontare la propria famiglia. Conservatrice di destra – in una famiglia di sinistra nella Marsiglia degli anni Settanta in cui tutti girano nudi per casa o vivono immersi ancora nei miti del sessantotto – la bambina si deve aggrappare al suo caustico umorismo per muovere i suoi passi nel mondo.

Scatti verticali
Alle 18,30, in streaming, il climatologo Vincenzo Levizzani (“Il libro delle nuvole”, Il Saggiatore) e lo speleologo Francesco Sauro (“Il continente buio”, Il Saggiatore) in una vertiginosa chiacchierata tra cielo e terra. Modera Raffaele Riba.

Una generazione in bilico
Alle 18,30, in streaming, Martino Gozzi dialoga con Marco Amerighi (“Randagi”, Bollati Boringhieri). Attraverso un romanzo sublime e rabbioso, poetico e sporco, Amerighi narra un’intera generazione, quella degli odierni ventenni, che, anche se disillusa e ferita, non è disposta a darsi per vinta.

Scatti d’Europa
Alle 18,30, in streaming, ripercorriamo la storia dell’Unione Europea attraverso cento scatti iconici: dalla ricostruzione postbellica alla caduta del muro di Berlino, dall’abolizione delle frontiere alla moneta unica, dal suffragio universale ai referendum, fino all’uscita della Gran Bretagna. Guida d’eccezione in questo viaggio nella memoria europea è Romano Prodi (“Le immagini raccontano l’Europa”, Rizzoli), già Presidente della Commissione europea. Con lui Massimo Giannini.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente