La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 27 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sabato 27 novembre un treno storico riapre la Ferrovia delle Langhe-Roero e Monferrato

Alla presenza del ministro Garavaglia dopo 11 anni di inattività un convoglio ferroviario tornerà a correre nel tratto tra Alba e Neive della linea Alessandria-Cavallermaggiore.

La Guida - Sabato 27 novembre un treno storico riapre la Ferrovia delle Langhe-Roero e Monferrato

Alba – Sabato 27 novembre, dopo 11 anni di inattività, un convoglio ferroviario storico della Fondazione FS tornerà a correre sulle rotaie della “Ferrovia delle Langhe-Roero e Monferrato” nel tratto tra Alba e Neive della linea Alessandria-Cavallermaggiore. Il treno storico con carrozze “centoporte” degli anni ‘30 trainate da una locomotiva a vapore partirà alle ore 9.10 dalla stazione di Torino Porta Nuova e arriverà ad Alba alle 10.32. Nella capitale delle Langhe ci sarà una cerimonia con il taglio del nastro alla presenza del ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, del presidente della Fondazione FS, Liberio Andreatta, e del direttore Luigi Cantamessa, accanto all’amministrazione comunale albese e ad altre autorità. Dopo la cerimonia, alle 11.15, il treno storico ripartirà da Alba per raggiungere Neive fino ad arrivare a Canelli, attraverso i suggestivi paesaggi vitivinicoli patrimonio dell’umanità Unesco. Arriverà a destinazione percorrendo il tratto ferroviario recuperato, in particolare passando nella Galleria Ghersi, vero ostacolo alla riapertura e il cui ripristino pareva, fino a poco tempo fa, impossibile. Ripartirà così la tratta che sarà servita da corse speciali turistiche, dopo la conclusione dei lavori per il ripristino della linea annunciata da Fondazione FS e Rete Ferroviaria Italiana. Da domenica 21 novembre i biglietti per la corsa saranno disponibili attraverso i canali di vendita di Trenitalia: sul sito www.trenitalia.it, nelle biglietterie e self service in stazione o presso le agenzie di viaggio abilitate.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente