La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 10 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Covid, tra i 40 e gli 80 anni il rischio mortalità è 13 volte più alto per chi non si vaccina

Nella prima settimana di novembre del 2020 i decessi erano stati 423, nel 2021 18

La Guida - Covid, tra i 40 e gli 80 anni il rischio mortalità è 13 volte più alto per chi non si vaccina

Cuneo – Confrontando i dati relativi all’emergenza Covid in Piemonte diffusi dall’Unità di Crisi, dall’11 ottobre 2020 all’11 novembre 2021 si registra una diminuzione dei decessi passati da 948 a 64, del numero dei contagiati passati da 68.764 a 7684, del numero medio di posti letto occupati di terapia i intensiva scesi da 144 a 20 e di terapia ordinaria da 2187 a 191.
Guardando alla sola prima settimana di novembre, i decessi nel 2020 erano stati 423, quest’anno 18.
Preoccupante però i numeri relativi alla mortalità, 13 volte piazza alta per chi non si vaccina tra i 40 e gli 80 anni, mentre per chi si vaccina il rischio si riduce del 92%. Delle 64 persone morte per Covid nell’ultimo mese, 19 hanno un’età compresa tra i 41 e i 79 anni e di queste 14 non erano vaccinate.
Considerando che in Piemonte ci sono in tutto circa 2,4 milioni di persone in questa specifica fascia d’età e che tra loro i vaccinati sono quasi 2 milioni, i 5 decessi che nell’ultimo mese hanno riguardato i vaccinati, rispetto ai 14 morti fra i 430 mila non vaccinati, corrispondono a una riduzione di rischio pari al 92%. In altri termini, la mortalità fra i non vaccinati è 13 volte superiore a quella nei vaccinati.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente