La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 28 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

È mancato Riccardo Ferrero ex sindaco di Farigliano

È stato il fondatore dell’omonima azienda di rubinetterie fariglianesi e fondatore di molte associazioni del paese

La Guida - È mancato Riccardo Ferrero ex sindaco di Farigliano

Farigliano – Riccardo Ferrero si è spento, martedì 2 novembre, all’Ospedale di Mondovì all’età di 83 anni. Era nato il 16 gennaio del 1938. Ferrero è stato il fondatore della storica Ferrero Rubinetteria che tanto lavoro aveva dato ai fariglianesi fin dagli anni ’60 (prima nella sede di via Torino per poi trasferirsi in una zona più ampia a fianco della strada provinciale che porta a Dogliani). Sempre molto attivo dal punto di vista del volontariato, fu socio fondatore dei Volontari del Soccorso di Farigliano fin dal 1982 di cui divenne presidente fino a quando fu eletto ricoprendo la carica di sindaco dal 1999 al 2004.

Fu anche membro del Gruppo Alpini fariglianese fin dal 1982 e fondatore ai tempi della nascita della Banda Musicale “I Giovani di Farigliano”.  Alpino e Cavaliere del lavoro, fondò l’Avis di Farigliano. Fu una figura trainante nella comunità, volenteroso e ambizioso e desideroso di apprendere. Partì come lattoniere per poi imparare le lingue e creare la sua azienda. L’ex amministratore durante il suo mandato non mancò di dimostrare il suo buon cuore verso la comunità ad esempio quando non esitò ad aprire le porte della sua prima sede delle rubinetterie per ospitare le scuole momentaneamente in ristrutturazione o quando decise di restituire tutto il suo onorario da sindaco a favore del paese.

“Me lo ricordo da quando era presidente dei Volontari del Soccorso di Farigliano – dice il vicesindaco Marco Giacchello. – Il suo impegno e la presenza erano ineccepibili e questo esempio mi ha invogliato a mettermi in gioco negli anni a venire divenendo poi io presidente dell’Associazione di volontariato. Da parte di tutta l’Amministrazione comunale rivolgiamo le nostre condoglianze alla famiglia”. Lascia la moglie Adriana e i cinque figli, Rosanna, Francesco, Grazia, Domenico ed Enrico e gli amati nipoti. La data dei funerali non è stata ancora stabilita.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente