La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 30 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una foto sulla piazza di Demonte per ricordare Renzo Spada

Il partigiano, ricordato anche tra i Giusti in Israele, venne trucidato il 21 agosto 1944 dai nazi-fascisti

La Guida - Una foto sulla piazza di Demonte per ricordare Renzo Spada

Demonte – Per iniziativa dell’Anpi “Borgo e valli”, in piazza Renzo Spada a Demonte, è stata sistemata, sulla lapide che ricorda il giovane partigiano trucidato il 21 agosto 1944, la sua fotografia in ceramica. Un modo per mantenerne viva la memoria e per invitare i passanti a non dimenticare. “Era un impegno che avevamo preso la scorsa estate con il sindaco di Demonte Francesco Arata – spiega Maddalena Forneris, presidente Anpi Borgo e valli -. Inizialmente avevamo previsto di inaugurarla il 25 aprile 2022, ma abbiamo voluto anticipare per ricordare, insieme a Renzo Spada, anche il sindaco – che era nostro socio – recentemente mancato. Ci siamo resi conto che il tempo fugge velocemente. La ceramica è stata realizzata con l’aiuto di Aldo Comba e Giovanni Barale (“John”). La foto di Renzo Spada è stata messa per non dimenticare, e anche per lanciare un messaggio di speranza”.

Renzo Spada, nato a Vignolo nel 1918, di professione era macellaio. Partigiano della 1ª Divisione GL – brigata Valle Stura sottrasse alla deportazione una famiglia di ebrei e per questo è ricordato tra i Giusti in Israele. Ricercato dalle Brigate Nere di Cuneo, fu arrestato all’ospedale di Demonte (dove era ricoverato per un infortunio al piede), torturato e poi impiccato all’età di 26 anni. Il corpo fu lasciato appeso per tre giorni nella piazza che nel dopoguerra è stata a lui intitolata.

Demonte targa Renzo Spada

 

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente