La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 28 novembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Falesia di Vernante per ricordare i “Cit ma bon”

Settore del Cornalet intitolato al gruppo alpinistico cuneese alla vigilia del 60° anniversario di fondazione

La Guida - Falesia di Vernante per ricordare i “Cit ma bon”

Vernante – Lo scalatore Orazio Pellegrino ha riscoperto un nuovo settore di arrampicata nella palestra del Cournalet, nella Valle Grande. Alla vigilia del 60° anniversario della nascita dei “Cit ma bon”, che si festeggerà nel 2022, l’ha dedicato al gruppo di giovani appassionati della montagna che, nel 1962, si costituì nell’ambito del Cai di Cuneo. Fu un club di “rottura” con la generazione alpinistica precedente, che diede l’impulso alla nascita delle scuole di alpinismo e di scialpinismo “Gianni Ellena” e alla riorganizzazione del Soccorso alpino.
“I Cit ma bon – spiega Pellegrino – hanno segnato la storia dell’alpinismo nelle Marittime, un po’ come hanno fatto i Ragni di Lecco nella Grigna. Oggi buona parte dei giovani alpinisti cuneesi non li ha mai sentiti nominare. La falesia, piccola ma difficile, ricorda quel gruppo di ‘piccoli’ alpinisti dalle grandi capacità”.
La falesia si trova nella parte alta del settore destro del Cournalet. Su di essa sono state chiodate nuove lunghezze e attrezzate altre preesistenti. Alla partenza delle vie sono indicati i nomi e le difficoltà (da sinistra a destra): Tisana alla cicuta (7a+/7b); Odissea di calcare (7a); Nemo (7b+); Non ho l’età (7a+); Scrivere dritto sulle righe storte (7b).

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente