La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sparisce dopo la caparra per la casa vacanze, donna a processo

La disavventura di una famiglia fossanese: vacanze saltate e soldi dell'acconto persi, a carico dell'imputata già altre truffe simili

La Guida - Sparisce dopo la caparra per la casa vacanze, donna a processo

Fossano – Avevano deciso di trascorrere una settimana di vacanze al mare con i figli e su un sito di annunci trovarono l’offerta di una casa a Finale Ligure. Chiamarono e la donna rispose che nel periodo indicato dalla coppia la casa era disponibile. “Io ero in giro per lavoro – ha raccontato al giudice la parte offesa, vittima della truffa per cui ora è a processo R. A. E. di Napoli – e fu mia moglie a parlare con la signora Anna dell’annuncio. La casa la affittavano per 500 euro e così io, per non perdere quell’occasione, mi fermai in una ricevitoria e con le indicazioni della Postepay e del codice fiscale della signora pagai l’acconto di 250 euro”.
Peccato che dopo quel pagamento la signora sparì. “Provammo tante volte a chiamarla – ha riferito l’uomo in aula – sull’annuncio c’era la foto del palazzo con lo sfondo del mare, il nome della via ma non il numero civico. Avremmo anche dovuto accordarci su dove prendere le chiavi dell’alloggio. Il suo telefono era irraggiungibile. Perdemmo i soldi e saltarono le nostre vacanze”.
A inizio agosto 2019, dopo alcuni giorni di inutili tentativi di chiamare la donna, la coppia andò dai Carabinieri di Fossano a denunciare l’accaduto. Dalle indagini dei risultò che a carico dell’imputata c’erano precedenti specifici e che quella Postepay era stata utilizzata per altre due truffe di case vacanze.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente