La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 28 novembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dolcezza e solidarietà con “Ël cheur dij Sant” a Savigliano

Un giovane panettiere che ama creare nuovi dolci e che vuole continuare ad aiutare l'associazione antiviolenza "Mai+sole"

La Guida - Dolcezza e solidarietà con “Ël cheur dij Sant” a Savigliano

Savigliano – Bontà che fa bene, gusto che diventa aiuto: con l’iniziativa “Ël cheur dij Sant” (il cuore dei Santi) nasce un nuovo dolce dedicato alla festa di Ognissanti (come avviene in altre regioni italiane, dal “pane dei morti” alle “ossa dei morti” al “torrone dei morti”). L’idea è del panettiere Daniele Mulassano, che – notata l’assenza in Granda di un dolce “specifico” per la festa di Ognissanti – dal suo “pastino” a Savigliano ha sfornato quella che potrebbe diventare una golosa tradizione per il 1° novembre, “il cuore dei Santi”, appunto. Si tratta di un lievitato dolce, una sorta di pandoro con ripieno alla crema di Nocciola Piemonte, con una crosta di granella. E come è già avvenuto per la sua “Colomba della Regina”, ha voluto coinvolgere l’associazione antiviolenza “Mai+sole”. Un intento solidale che ha “contagiato” anche gli artigiani orafi Tallone, a pochi metri dalla sua panetteria (a Savigliano in piazza Santa Rosa 54, ma anche a Cavallermaggiore in via Roma 59): è nato così un piccolo gioiello in argento con il simbolo di Venere e della femminilità, legato da un braccialetto rosso (come le “scarpe rosse” simbolo delle campagne antiviolenza), che sarà donato esclusivamente ai primi 200 acquirenti di un “Cheur dij Sant”. Dieci euro il prezzo di vendita di questo nuovo dolce, somma la cui metà verrà devoluta a “Mai+sole” per il sostegno a donne in difficoltà.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente