La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 9 dicembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Il caso Kaufmann” spettacolo sulle leggi razziali a Caraglio

Due appuntamenti nel fine settimana al Teatro Civico di Caraglio. Venerdì il racconto di un episodio realmente accaduto in Germania durante l'ascesa del nazismo. Domenica 17 ottobre alle 16 lo spettacolo per famiglie “La gatta Cenerentola”

La Guida - “Il caso Kaufmann” spettacolo sulle leggi razziali a Caraglio

Caraglio – Saranno uno spettacolo sulle leggi razziali e una versione della favola di Cenerentola del 1600 a chiudere, nel fine settimana, al Teatro Civico di Caraglio, la stagione “Come sassi nell’acqua – Reloaded” organizzata da Santibriganti Teatro.

“Il caso Kaufmann” dei Liberipensatori “Paul Valery”, in programma venerdì 15 ottobre alle 21, è tratto dall’omonimo testo scritto da Giovanni Grassi, direttore dell’ufficio stampa della Presidenza della Repubblica, basato su un episodio realmente accaduto in Germania durante l’ascesa del nazismo. Lo spettacolo, che vedrà in scena ben diciassette attori, ruota attorno alla figura di un ricco ebreo accusato e condannato, senza che fosse prodotta alcuna prova a suo carico, nei confronti del quale Hitler pretese una condanna esemplare. Kaufmann fu decapitato, patendo tra i primi le conseguenze e i pregiudizi delle leggi razziali. Intero 13 euro con le solite riduzioni.

Domenica 17 ottobre alle 16 si cambierà registro con lo spettacolo per famiglie “La gatta Cenerentola” prodotto da Oltreilponte e portato in scena da Beppe Rizzo e Anna Montalenti con la tecnica del teatro di figura, con grossi pupazzi animati a vista. Lo spettacolo è frutto di uno studio sulla favola di Cenerentola, le cui primissime versioni risalgono alla Cina di 2800 anni fa. Quella che sarà proposta a Caraglio si basa sul testo di Gianbattista Basile, del 1600, nella sua raccolta di fiabe in lingua napoletana “Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de peccerille”. Qui la protagonista è una bambina di nome Zezolla, soprannominata Gatta Cenerentola per via del suo andarsene randagia, sola e selvatica per le cucine col volto sporco di cenere. La fiaba racconta, dal punto di vista femminile, il passaggio dal mondo dell’infanzia al mondo degli adulti, secondo un percorso di crescita che trova nel matrimonio il suo compimento. Biglietto unico a 6 euro.

È consigliata la prenotazione allo 011-645740 (dal lunedì al venerdì 12.30-16.30) o alla Biblioteca Civica allo 0171-617714.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente