La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 19 ottobre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Borgo, inaugurate le nuove opere di Gesù Lavoratore

Il Centro parrocchiale comprende un salone, le aule catechistiche, gli uffici e la cappella feriale

La Guida - Borgo, inaugurate le nuove opere di Gesù Lavoratore

Borgo San Dalmazzo – Centinaia di persone hanno preso parte ieri pomeriggio (domenica 10 ottobre) all’inaugurazione del nuovo Centro pastorale della parrocchia di Gesù Lavoratore, intitolato al beato Carlo Acutis. “Un momento storico per questa comunità”, ha detto il Vescovo di Cuneo Piero Delbosco all’inizio della Messa celebrata nel piazzale a fianco della chiesa. Nell’omelia il Vescovo ha accostato la figura di Carlo Acutis a quella di San Francesco d’Assisi: “Due giovani che hanno accolto la proposta di Gesù, che hanno detto di sì e lo hanno seguito”. Riferendosi al nuovo Centro ha poi sottolineato: “Questi locali sono al servizio dell’annuncio del Vangelo, devono essere un riferimento per tutta la comunità cristiana e non solo. Queste belle mura siano piene di persone, di vita, siano a servizio dell’annuncio del vangelo, della fraternità e dell’accoglienza”.

È seguita poi la deposizione della reliquia del beato Carlo Acutis (un frammento dei capelli) nell’altare della cappella feriale, usato in questa occasione per la celebrazione all’aperto.

Al termine della Messa è arrivato il grazie commosso del parroco don Marco Riba a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione dei lavori, durati due anni. “Quando abbiamo abbattuto il vecchio fabbricato, costruito da don Pasquale Luciano – ha ricordato – ho visto volti rigati dalle lacrime, perché sembrava sbriciolarsi la storia di una famiglia. L’impegno della comunità e dei miei predecessori non potrà mai essere dimenticato, ma oggi siamo chiamati a fare un salto in avanti, a costruire una storia che non si ferma, a dare gambe a una comunità che continua a camminare”. Dopo il saluto della vicesindaca Roberta Robbione, sono intervenuti l’arch. Igor Violino (dell’Ufficio Diocesano Beni culturali ed edilizia per il culto), l’arch. Massimo Desmero (progettista e direttore dei lavori), l’arch. Fantino per l’impresa costruttrice.

La giornata si è conclusa con le benedizione dei nuovi locali da parte del Vescovo e il taglio del nastro inaugurale. In tanti hanno poi visitato i nuovi spazi, già arredati e pronti ad accogliere le diverse attività. Il nuovo Centro “Carlo Acutis” ha una superficie di circa 600 mq, dove trovano posto un salone con un centinaio di posti (utilizzabile anche per le attività di anziani, giovani e famiglie), gli uffici parrocchiali, quattro aule catechistiche e la cappella feriale.

benedizione da parte del vescovo

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente