La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 28 novembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un anno fa il 2 ottobre il racconto dei disastri delle valli Roya, Vermenagna, Gesso e Tanaro

Rivivere passo dopo passo la tragedia del 2 e 3 ottobre di un anno fa. Su www.laguida.it è stato nel corso del pomeriggio e della sera del 2 ottobre 2020 un crescendo di notizie

La Guida - Un anno fa il 2 ottobre il racconto dei disastri delle valli Roya, Vermenagna, Gesso e Tanaro

Limone Piemonte – Rivivere passo dopo passo la tragedia del 2 e 3 ottobre di un anno fa. Su www.laguida.it è stato nel corso del pomeriggio e della sera del 2 ottobre 2020 un crescendo di notizie e di registrazione di disastri che l’acqua stava causando in valle Roma, valle Vermenegna, valle Gesso e valle Tanaro.

Si è iniziato proprio in valle Roya dove a San Dalmazzo di Tenda a causa di una frana, dalle 12.30, la RD 6204  è chiusa al traffico in entrambe le direzioni. L’interruzione è in prossimità delle Gorges du Paganin, tre km a valle di Saint Dalmas de Tende in direzione di Fontan. Non sono possibili deviazioni. Tenda prima rimane isolata e poi senza approvvigionamento di acqua potabile.

Poi esonda il Vermenagna a Limone e allaga strade e case e la statale 20 viene chiusa. La stazione meteo Arpa del Pancani registra nelle ultime 24 ore 268 mm di pioggia, uno dei massimi toccati nella sua storia.

In Valle Roya esondazione del rio Caramagna, nei pressi degli ultimi tornanti del Colle di Tenda, e dal crollo di un ponte. Cancellati i treni della tratta Nizza-Ventimiglia.

Intanto anche in valle Gesso iniziano i primi disastri con esondazione del Gesso. La Provincia dispone la chiusura di alcuni tratti provinciali:  valico del Colle dell’Agnello – Confine di Stato; Entracque – San Giacomo Ponte di Nava – Viozene.

Limonetto è completamente incassa dall’acqua con le piogge che fanno esondare anche i rii più modesti.

A Breil una decina di persone sono state allontanate dalle loro abitazioni a rischio esondazione e sono ospitate nella palestra comunale, dove i volontari della Croce Rossa danno assistenza ai cittadini. La furia delle acque del Roya ingrossate all’inverosimile dalla pioggia ha fatto sparire alcuni metri di strada dipartimenatale. A valle, nelle gorges du Paganin, dopo l’abitato di Saint Dalmas de Tende, una grande frana, con massi ciclopici, sbarra dall’ora di pranzo la rotabile di fondovalle. Chiusa per frane dal pomeriggio pure la strada per Casterino, alla partenza della Valle delle Meraviglie.

Numerosi gli smottamenti ed allagamenti anche sulla strada dei parcheggi degli impianti di sci a Limonetto. A Garessio il fiume Tanaro è cresciuto di portata nel giro di poche ore e arriva a lambire il ponte Odasso nel centro del paese.

Tenda è in ginocchio a causa delle forti piogge e delle esondazioni. Isolata e con l’acquedotto distrutto intorno alle 22 di venerdì 2 ottobre è crollato anche il ponte romanico sulla strada statale tra il paese e Saint Dalmas. Gente bloccata tra le due frane. Tre le persone ricercate in zona di cui si sono perse le tracce.

E la cronaca continuerà il giorno dopo 3 ottobre e ancora per diversi giorni nella ricerca dei dispersi…

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente