La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 18 gennaio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La valle Roya a un anno dal disastro della tempesta Alex

Si lavora per ricostruire strade e ponti, ma a distanza di dodici mesi la valle è ancora un susseguirsi di semafori, sensi di marcia alternati, detriti e fabbricati inagibili

La Guida - La valle Roya a un anno dal disastro della tempesta Alex

VIEVOLA DOPO I TORNANTI

Valle Roya – A un anno dall’alluvione tornare all’imbocco francese del tunnel di Tenda è come guardare una Polaroid scattata nell’ottobre 2020. La scena è, come allora, drammatica: la vecchia strada della galleria storica che finisce nel vuoto scavato dal rio Canelle, il semaforo ripiegato su se stesso, il ponte spezzato su un versante del Vallone della Ca’ e quel che ne rimane è accartocciato sull’altro. L’unico segno di attività è poco a monte, sul rio, dove è stato ricavato un passaggio rotabile che passa davanti all’imbocco del Tenda bis. Prosegue dietro la caserma dei pompieri e si raccorda con la galleria storica. 

TENDA PONTE RIO CA’

Scendendo verso Tenda, subito dopo i tornanti, si entra in una voragine infernale. Per costruire la strada è stato minato il fianco della montagna e i detriti ingombrano il passaggio buio e ancora più stretto di prima. Il tracciato fin oltre il Museo delle fortificazioni è una pista sconnessa. I cantieri si susseguono uno dopo l’altro, sensi di marcia alternati, decine e decine di prefabbricati modulari di cemento sfilano nell’alveo della Roya in attesa di essere sistemati.

TENDA LAVORI SULLA D91 PER CASTERINO

A monte di Tenda c’è ancora molto lavoro da fare per ripristinare la viabilità sulla RD 6204. I progressi si evidenziano scendendo verso il mare. È però solo nei comuni della bassa valle che i cantieri sono finiti. La strada per La Brigue è tornata ad essere di nuovo perfettamente percorribile. Non quella per Casterino.

FONTAN LAVORI AL POND DU CAIROS

Per scendere sulla costa ci sono sensi unici alternati a vista e ben diciotto semafori con durata da uno a tre minuti. E infine c’è quello di Airole che fa infuriare i francesi e gli italiani della zona di confine. Tempo di attesa di 20 minuti. Anas dal 2017 sta eseguendo manutenzioni e interventi di messa a norma su quattro chilometri di gallerie. La società dice che i lavori  termineranno entro l’anno.

BREIL IL NUOVO PONT DU PERTHUS

Su La Guida di giovedì 30 settembre un servizio di quattro pagine a cura di Giorgio Bernardi dedicato alla valle Roya ad un anno di distanza dalla tempesta Alex. 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente