La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 28 ottobre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Richieste e proposte dei manifestanti cuneesi del Friday For Future

Nel documento consegnato all'assessore del comune di Cuneo Davide Dalmasso emerge la volontà di avere più incentivi alla mobilità sostenibile, più riciclaggio negli uffici pubblici e di promuovere l'applicazione "Junker"

La Guida - Richieste e proposte dei manifestanti cuneesi del Friday For Future

Cuneo – Oggi, venerdì 24 settembre, quasi 500 manifestanti si sono ritrovati a Cuneo per il Friday for future. Partenza alle 9 dal Parco della Resistenza e arrivo alle 10,30 in Piazza della costituzione, passando per Viale Angeli, Corso Brunet e Corso Nizza.  In piazza della Costituzione il comitato organizzativo cuneese del movimento ha letto il documento di ecosostenibilità e ecologia destinato all’assessore all’ambiente Davide Dalmasso. Gli studenti hanno chiesto più  riciclaggio di carta negli uffici pubblici, stop agli sprechi energetici, più incentivi per la mobilità sostenibile, più sensibilizzazione e informazione in merito al Climate Change. Nel documento vi è anche l’invito a dichiarare l’emergenza climatica per tutta la provincia e ad incentivare l’utilizzo di “Junker”, un’applicazione che guida ciascun cittadino nella raccolta differenziata.

Per promuovere il commercio equo e solidale e una quotidianità sostenibile, al termine della mattinata si è presentato un servizio di informazione utilizzabile scannerizzando un QR code. Tre le sezioni della piattaforma: “Sostenibilità nel piatto”, che indica tutti i negozi equosolidali in provincia Granda, “Di mano in mano”, in cui vengono fornite informazioni riguardo a punti vendita di abbigliamento di seconda mano e “Regali originali”, una serie di spunti curiosi per doni a basso impatto ambientale. Luca Bellini, uno dei referenti della manifestazione, dichiara: “Uno studio dell’European perception of climate change ha mostrato che la causa di queste catastrofi ambientali siamo noi, ma ci troviamo qui oggi per dire anche che possiamo essere anche la soluzione. Bisogna però agire in fretta e insieme: dal singolo cittadino alle istituzioni nazionali.”

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente