La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 17 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Scatta l’obbligo di certificazione verde per tutti i lavoratori

"Super green pass" per il publico e nel privato, chi si presenta al lavoro senza pass viene sospeso, multe anche per chi non controlla. Tamponi a prezzi calmierati. Validità immediata alla prima dose per i guariti

La Guida - Scatta l’obbligo di certificazione verde per tutti i lavoratori

Cuneo – Certificato verde obbligatorio per tutti i lavoratori pubblici e privati dal 15 ottobre e tamponi a prezzi calmierati: il Consiglio dei Ministri nel pomeriggio di oggi (giovedì 16 settembre) ha confermato le linee emerse in mattinata nella “cabina di regia” e ha approvato all’unanimità le nuove misure.
Scatta così il “super green pass” – ovvero l’estensione di obbligo da alcune categorie, come la scuola, a tutte le altre, per 23 milioni di persone, compresi titolari di partita Iva e colf -, con sanzioni per chi si presenta al lavoro senza certificazione (da 600 a 1.500 euro e provvedimenti disciplinari, come la sospensione senza stipendio – da subito per i privati, dopo cinque giorni per gli statali -, ma senza licenziamento come richiesto dai sindacati) e anche per chi non controlla (da 400 a 1.000 euro).
Sul costo dei tamponi, le linee emerse sono di gratuità per chi non può ricevere il vaccino per motivi di salute, 8 euro per i minorenni e 15 euro per i maggiorenni; le farmacie che non si adeguano a questi costi rischiano multe fino a 10.000 euro. Confermata anche l’estensione della validità dei tamponi, da due a tre giorni (da 48 a 72 ore).
Tra le novità che entrano in vigore, poi, ci sono i tempi di attivazione del green pass: per i guariti che ricevono la prima (e unica) dose, la validità scatta il giorno stesso della somministrazione, non dopo 15 giorni com’era finora.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente