La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 22 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il medico non può vaccinarsi e 1300 pazienti restano senza assistenza

Succede a Boves, in seguito alla scelta di non vaccinarsi per motivi di salute effettuata dalla dottoressa

La Guida - Il medico non può vaccinarsi e 1300 pazienti restano senza assistenza

Boves – Sono 1300 i mutuati bovesani che, da inizio mese, sono rimasti senza dottore a causa dell’interruzione di convenzione con l’Asl da parte di un medico di base. La situazione per i pazienti è problematica in quanto gli altri cinque dottori (che operano tutti nella Casa della Salute) hanno già raggiunto il tetto massimo di mutuati (1500). La causa dell’interruzione della convenzione (formalmente si tratta di “prepensionamento”) è da attribuire alla scelta di non vaccinarsi per motivi di salute effettuata dalla dottoressa.

La situazione si fa complessa per i mutuati anche perché il bando di sostituzione provvisoria indetto dall’Asl Cuneo 1 è andato deserto e fino a novembre non sarà possibile attuare una nuova procedura. Al momento, gli assistiti hanno la possibilità di recarsi presso gli sportelli Asl Cn1 al fine di effettuare una nuova scelta fra i medici disponibili presso il Distretto. La stessa procedura può essere espletata online se l’utente è in possesso delle credenziali per l’accesso al Sistema Piemonte oppure trasmettendo le richieste (corredate da documento di identità, codice fiscale e tessera sanitaria) alla mail segreteria.sportellocuneo@aslcn1.it.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente