La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 26 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Internet nelle zone montane: Uncem denuncia i troppi ritardi

Il piano Banda Ultra Larga è in ritardo sulla tabella di marcia in diversi comuni piemontesi, tra cui molti cuneesi. Uncem protesta per i costi, l'incertezza e la distruzione delle strade a causa dei lavori

La Guida - Internet nelle zone montane: Uncem denuncia i troppi ritardi

Cuneo – Il piano nazionale di Banda Ultra Larga, nato con l’obiettivo di portare internet e segnale veloce in quelle zone dove gli operatori di mercato non hanno investono, è in ritardo. In diversi comuni del cuneese, classificati come aree montane penalizzate dall’accesso lento o nullo alla rete, i lavori sono stati sospesi o sono in fase di stallo. Sull’argomento è intervenuta l’Associazione Nazionale Comuni ed enti montani. In una lettera di protesta, Roberto Colombero, Presidente Uncem Piemonte ha espresso forti critiche riguardo a: incertezza dei lavori (se sono terminati oppure no e quale operatore è responsabile e con quali costi di allacciamento), proposte di abbonamento troppo costose e condizione del manto stradale dopo i lavori di messa in posa dei cavi. Quest’ultima problematica è evidente anche in diversi comuni della Granda, tra cui Cuneo stesso. Oggetto di critica anche il ritardo sulla tabella di marcia: il progetto, iniziato nel 2015, ha portato accesso alla rete solo 156 comuni su più di mille in lista. Uncem ha concluso chiedendo che il Ministero per lo sviluppo economico e il Ministero per la Digitalizzazione si esprimano sui ritardi e sulle problematiche dell’argomento. “Il piano Banda Ultra Larga è pagato da fondi pubblici e i cittadini meritano risposte.”

La lista aggiornata dei comuni in cui il servizio è stato sospeso è consultabile sul sito della Regione.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente