La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 16 ottobre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il cielo si specchia sui laghi sopra Chianale

Spazi sconfinati si aprono al termine della salita al col Longet

La Guida - Il cielo si specchia sui laghi sopra Chianale

Chianale – Se siete in cerca di grandi laghi e spazi sconfinati l’escursione giusta è la salita al col Longet. Valico transfrontaliero con la valle dell’Ubaye, è caratterizzato da pascoli d’alta quota, zone umide a da numerosi specchi d’acqua dai colori cangianti. Nel 2018, su un dosso a est del lago Bes grande, è stato inaugurato il bivacco Enrico Olivero (sei posti letto, sempre aperto): un comodo punto d’appoggio per una notte in alta quota o in caso di maltempo. La struttura ricorda l’impresario edile di Sampeyre, grande appassionato di montagna, mancato nel 2014. Da Chianale in auto si prosegue in direzione del colle dell’Agnello per un breve tratto e poi si percorre la stradina asfaltata che si stacca a sinistra raggiungendo un parcheggio alla partenza dell’itinerario. Seguendo l’indicazione “Lago Bleu – Col de Longet” ci si inerpica nel lariceto con una serie di tornanti e poi dolcemente tra radure. Arrivati sul terreno scoperto si risalgono i ripidi e fioriti pendii erbosi alle pendici dell’imponente Tour Real. L’itinerario attraversa alcuni piccoli rii e piega a destra, effettuando un lungo traverso lungo una fascia rocciosa su cui sorgono le Grange dell’Antolina, 2.302 metri. È un buon posto per rifiatare e godersi il bel panorama sull’alta val Varaita di Chianale con il colle dell’Agnello, il Pan di Zucchero, il Pic d’Asti e il Monviso.

Poco dopo il sentiero piega a sinistra, passando nei pressi di una cascata, quindi taglia nuovamente in diagonale verso sud. Sorpassato un tratto di roccette, con alcune svolte si entra in una caratteristica valle sospesa. La si risale lasciando a sinistra la diramazione per il lago Nero e il colletto della Tour Real. In pochi minuti di salita si arriva sopra a una costa erbosa che sovrasta il lago Bleu, 2.530 metri che si raggiunge con una breve discesa. Di colore blu intenso ha anche un’estensione notevole: circa 22.000 metri quadrati. Si prosegue attraversando l’emissario dello specchio d’acqua e si inizia a salire sul fondo del vallone Blancetta. Dopo circa cinque minuti di ascesa semi pianeggiante si devia a sinistra e si cammina tra rocce, pietraie e pascoli magri. Si incontra quindi il bivio per il colle del Lupo e il bivacco Olivero e il col Longet, 2.650 m, che si raggiunge velocemente proseguendo per la diramazione a destra. Il valico è segnato da un grande ometto di pietra e da una palina e apre l’accesso a un vasto altipiano in cui troviamo i laghi Bes, 2.660 m. Proseguendo verso ovest in pochi minuti si raggiunge il lac Longet, 2.641 m. Il ritorno si fa per l’itinerario di salita.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente