La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 23 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

San Magno, donato un defibrillatore in ricordo di Camilla Sismondo

Posizionato al Santuario dell'alta valle Grana, per iniziativa di familiari e amici di questa giovane vittima della montagna

La Guida - San Magno, donato un defibrillatore in ricordo di Camilla Sismondo

Castelmagno – Al Santuario di San Magno è stato posizionato un defibrillatore donato per ricordare Camilla Sismondo nel suo 27° compleanno. La famiglia di Camilla insieme a Manuel, il fidanzato, l’hanno consegnato questa mattina, lunedì 2 agosto, al sindaco di Castelmagno, Alberto Bianco, e a don Ezio Mandrile, rettore del Santuario in alta valle Grana.
È passato quasi un anno da quel tragico 26 settembre, giorno in cui Camilla Sismondo ha perso la vita con la sua amata cagnolina, cadendo da un crepaccio ai piedi della Rocca dell’Abisso, a circa 2.400 metri di quota, tradita dalla fitta nebbia scesa lungo il sentiero di ritorno. Le ricerche, coordinate dai Vigili del fuoco e alle quali hanno preso parte anche il Soccorso Alpino e Speleologico del Piemonte, il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e i Carabinieri, hanno portato le squadre di terra a battere palmo a palmo i versanti alpini che sovrastano l’abitato di Limone Piemonte e sono durate per due giorni.
Camilla aveva appena compiuto 26 anni, si era brillantemente laureata in economia e aveva tanti obiettivi da inseguire. Era appassionata di montagna ed era sempre entusiasta di scoprire posti nuovi e raggiungere nuove cime, quasi sempre in compagnia della cagnolina Milù.
“Grazie alla generosità di tutti gli amici e i parenti, che fin da subito sono stati vicini a me e ai genitori di Camilla e ci hanno manifestato parole di affetto, abbiamo deciso di impiegare parte delle somme raccolte per donare al Santuario di San Magno un defibrillatore – dice Manuel Clemente -. La scelta è ricaduta su uno strumento che è simbolo di vita, che aiuta a salvare vite. È bello poterlo dedicare a Camilla e fare in modo che questo defibrillatore possa essere al servizio di chi si appresta a trascorrere una giornata in montagna tra i sentieri dell’alta valle Grana. Infine vorrei ringraziare di cuore il rettore don Ezio, per essersi reso disponibile a installare il defibrillatore negli spazi del Santuario e per esserci sempre stato di sostegno durante tutto questo tempo”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente