La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 30 novembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La chiocciola protagonista anche d’estate

Serata gastronomica promossa dal Consorzio di Borgo San Dalmazzo

La Guida - La chiocciola protagonista anche d’estate

Cuneo – Gradimento e apprezzamento ha riscosso la serata gastronomica promossa dal Consorzio della chiocciola di Borgo all’Open Baladin di Cuneo.

Molte specie di molluschi se consumate non nel periodo di attività biologica hanno caratteristiche qualitative certamente migliori, questo vale anche per le chiocciole, come quella di Borgo, la pregiata Helix pomatia alpina. Fin dai tempi più antichi questo mollusco si è sempre consumato in inverno quando è opercolato, cioè al termine del suo ciclo produttivo annuale che si conclude con la fase del letargo. Nel tardo autunno la chiocciola si rinchiude nel suo guscio sigillandosi per sopravvivere a condizioni climatiche non favorevoli, dovute all’assenza di alimento e per le temperature troppo basse.

Nelle Regioni a clima molto caldo le condizioni non favorevoli al mollusco si presentato in estate con alte temperature e clima secco, per cui il mollusco arresta il suo ciclo produttivo e va in estivazione. Tali condizioni si verificano nel meridione dell’Italia o nei paesi del nord Africa, con specie di chiocciole adatte a quel tipo di clima, tra le più comuni la Helix pisana, la Helix aperta detta anche monachella o la Helix aspersa muller.

Da alcuni anni il Consorzio, in coerenza col principio di consumare questi molluschi solo durante la fase di arresto del ciclo, propone serate promozionali con l’utilizzo della chiocciola estiva. Lo scorso giovedì un nutrito numero di appassionati ha potuto apprezzare alcuni piatti preparati dagli chef Marco del Baladin e Andrea della Ruota Due con Helix pisana e Helix aspersa provenienti dall’isola di Creta.

Altri prodotti Slow Food della Condotta di Cuneo hanno arricchito il menù: il pregiato Castelmagno dell’azienda “La Meiro” utilizzato nella preparazione degli gnocchi, l’aglio di Caraglio con la sua crema, ma anche la trota del Gesso inserita in una deliziosa preparazione. In conclusione un semifreddo alle fragole di Francesco Musso e le chioccioline di cioccolato dell’azienda Dulcioliva di Borgo, i vari piatti sono stati abbinati alle pregevoli birre del Baldin.

Alla serata hanno partecipato il consigliere regionale Matteo Gagliasso, il presidente dell’Atl del Cuneese Mauro Bernardi, il presidente del Parco Alpi Marittime Piermario Giordano, il presidente dell’Associazione Albergatori Giorgio Chiesa, il presidente dell’Ente Fiera Fredda di Borgo Claudio Bramardi. L’apprezzamento per l’iniziativa è stato unanime, con richieste di ripresentare l’evento in altre sedi.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente