La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 23 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tra terra e cielo, tra materia e luce, tra superficie e riflessi

Elio Garis è a Grinzane Cavour dove ha installato nel giardino del castello l'installazione "Costellazioni"

La Guida - Tra terra e cielo, tra materia e luce, tra superficie e riflessi

Il titolo dell’opera è Costellazioni ma si parla di terra. O meglio di terra e cielo insieme, di materia e di luce, di superficie e di riflessi. Elio Garis, maestro della scultura monumentale espone una sua scultura installazione nel giardino del Castello di Grinzane Cavour all’interno della kermesse d’arte contemporanea diffusa “Forme & Colori”.

È un’articolata installazione, realizzata con due elementi di forma circolare collegati fra loro, uno con la superficie lucida in acciaio inox e l’altro con la superficie color ruggine in acciaio corten. “Questi due elementi – scrive Francesco Poli, professore di Storia dell’Arte Contemporanea –  creano un rapporto di connessione-contrapposizione fra lucentezza e opacità, fra la pesantezza del ruvido materiale ferroso e la levità aerea dello spazio circostante che si riflette nella superficie specchiante, e anche in un certo senso fra terra e cielo”.
Ed è proprio questo collegamento tra cielo e terra, tra materia che si tocca e l’aria impalpabile che ritorna spesso nell’opera di Garis. La linea, la continuità della forma che ricerca in tutta la vasta gamma di materiali, raccontano di una ricerca continua, di una curiosità nell’esplorare le potenzialità infinite della materia. Ha sperimentato i più diversi materiali, non solo quelli classici come la terracotta, il marmo e il bronzo, ma anche materiali industriali come il cemento e l’acciaio. E questa sua voglia e curiosità di ricercare lo rende uno delle menti artistiche più generose e più significative del territorio.

Elio Garis è nato a Vigone nel 1954, dove vive e lavora. Dopo la maturità artistica inizia a dipingere ed espone per la prima volta nel 1975 in una personale alla Galleria Floriana di Cossato. Nel 1978 impianta il laboratorio di ceramica di Mastro Mahel un’officina d’arte dove si sperimentano tecniche e materiali vari, luogo di incontro per artisti provenienti da varie esperienze espressive. Nel 1984 espone negli Usa, a Dallas, Kansas City, Saint Louis e New York, e nel 1988 inaugura l’attività sulle sabbie e sui vetri. Tra il 1989 e il 2011 realizza 28 opere pubbliche usando materiali diversi: bronzo, marmo, cemento, acciaio inox, acciaio corten, ghisa e legno, molte di grandi dimensioni, alternando forme dall’inconfondibile segno aereo ad altre di impianto più figurativo. Ha esposto ripetutamente a Londra, ha realizzato una grande personale alla Galleria La Nave di Grugliasco nel 2006 ed è stato presente alla biennale internazionale di Scultura a Racconigi, nel 2010. Diverse le sue creazioni di arte sacra, soprattutto in provincia: le opere scultoree in marmo di Carrara della cappella della clinica Stella del Mattino di Boves; altare, ambone e tabernacolo in bronzo e gli arredi in legno del Santuario della Madonna dei Boschi di Boves.
Per Cuneo aveva realizzato la scultura “Machina per” che era stata sistemata nella rotonda di corso De Gasperi angolo corso Gramsci, andata distrutta dopo un incidente. E il monumento dlla Coldiretti “Madre Terra” ora in piazza Foro Boario.

A Grinzane Cavour ha installato nel giardino del castello questa installazione “Costellazioni” che fa parte della kermesse d’arte contemporanea diffusa “Forme & Colori”. Fino al 31 ottobre visistabile sempre negli orari diurni dalle 10 alle 20.

Madre Terra di Elio Garis a Cuneo

Macchina-per-“-1995,ferro-ossidato-e-acciaio-inox,-cm.-550-x-450-x-300h-2

Tripode,1989,refrattario-rosso,cm.60x50x70h

”Cresta-dell’onda”4

In Volo – 2001 – fusione in b ronzo tirato ludico

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente