La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 28 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Migranti stagionali e senza fissa dimora, se ne parla questa sera a Cuneo

Mercoledì 30 giugno al Cinema Teatro don Bosco serata promossa da Caritas e parrocchie per promuovere l’accoglienza superando le difficoltà

La Guida - Migranti stagionali e senza fissa dimora, se ne parla questa sera a Cuneo

Cuneo – Questa sera, mercoledì 30 giugno alle 21 nel Cinema Teatro Don Bosco, si parla di migranti stagionai epr la raccolta delle frutta e persone senza fissa dimora. L’incontro “Nessuno è straniero” nasce dalla volontà delle parrocchie e delle Caritas di aprire uno spazio di dialogo e confronto sul tema dell’accoglienza dei migranti. Alla serata prendono parte monsignor Piero Delbosco che introdurrà la tematica. Poi interverranno Caterina Bocca dell’Ufficio politiche migratorio e protezione internazionale di Caritas Italiana, Enrico Manassero, direttore di Caritas diocesana e Patrizia Manassero, vicesindaco di Cuneo. Infine vengono proposte esperienza dal territorio cuneese come quella del Cuore Immacolato di Cuneo e dei volontari impegnati in altre iniziative.

Nel periodo da fine maggio a fine ottobre decine di lavoratori, in gran parte migranti extracomunitari ma non solo, gravitano sul territorio cuneese per svolgere l’attività di raccolta nelle aziende agricole delle nostre campagne. Una serata dedicata a raccontare il sistema di accoglienza e integrazione progettato per il territorio dal tavolo di coordinamento a cui partecipano il Comune di Cuneo, la Caritas, la Croce Rossa di Cuneo, le Cooperative Sociali e l’Associazionismo attivi sul tema delle migrazioni.
“Le Caritas parrocchiali da anni lavorano sul tema dell’accoglienza dei migranti e dei senza fissa dimora – dice Enrico Manassero, direttore di Caritas diocesana di Cuneo -. Negli ultimi mesi, in continuità con quanto accaduto nel 2020, l’Amministrazione comunale ha convocato numerosi incontri di lavoro al fine di progettare e provare a mettere in campo un sistema coordinato di accoglienza: erano presenti tutte le organizzazioni, associazioni ed Enti che storicamente si sono occupati di accoglienza sul territorio del Comune di Cuneo. La Caritas diocesana e le parrocchie sono state coinvolte in questo processo. Per la Chiesa e la Caritas, la prima finalità della serata vuole essere un messaggio ai propri parrocchiani e cittadini di apertura e di sensibilità rispetto all’accoglienza dei migranti e dei senza fissa dimora in genere, mettendo in risalto da un lato le esperienze positive che sono già state realizzate e per contro evidenziando anche le problematiche e le difficoltà che però insieme potrebbero essere affrontate e forse superate o almeno contenute”.

Per l’accesso alla sala la distribuzione dei biglietti gratuiti nella biglietteria del Cinema Teatro Don Bosco, ancora oggi mercoledì dalle 17 alle 19 oppure inviando una email a prenotazionidonbosco.cuneo@gmail.com indicando: nome, cognome, numero di telefono di tutte le persone per cui si prenota, se si tratta di congiunti oppure no. La prenotazione sarà valida dal ricevimento dell’email di conferma. Sarà necessario ritirare la prenotazione entro le 20.30 di mercoledì 30, dopodichè non ci sarà garanzia che i posti siano mantenuti liberi. Si possono ritirare o prenotare un massimo 5 posti. È possibile seguire la diretta sul canale YuoTube “Sale Cuneo”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente