La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 23 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Montezemolo, dolce come il miele

Il castello fortificato, la chiesa di San Benedetto, l'anello delle sorgenti e il centro visite dedicato all'apicoltura

La Guida - Montezemolo, dolce come il miele

 

 

Montezemolo – Lungo la strada che conduce a Camerana si erge l’imponente castello fortificato, disabitato da molti anni, alla sommità del quale si gode di una bella veduta panoramica. Nelle immediate vicinanze sorge la chiesa di San Benedetto. A pochi passi dalla trafficata strada che dal Piemonte scollina verso la Liguria sorge il centro visite dedicato all’apicoltura, con un percorso alla scoperta della vita delle api e dell’apicoltura e l’esposizione di antiche e moderne attrezzature. Presenti anche un percorso che illustra le più significative realtà botaniche della zona e un parco giochi per bambini. Il verde intenso tappezza il territorio ricco di panorami mozzafiato sulle Alpi Marittime. L’occhio viene rapito dalle orchidee presenti con 22 specie, insieme ad altri fiori che crescono rigogliosi tra boschi e pianure. Il centro visite si trova nel concentrico ed è la vera e propria casetta della riserva naturale. Qui si organizzano i tour all’aria aperta, ma la casetta è anche sede di “Eden”, una rete di apicoltori, rigorosamente e fieramente biologici. All’interno del centro visite sono presenti sale espositive, un vero e proprio museo, una sala conferenze, un’area verde per attività esterne e per i bimbi e un’accogliente punto vendita. Sul territorio è presente una struttura voluta per la valorizzazione del miele di qualità, il centro polifunzionale di Montezemolo.  Nello stesso Centro è stata realizzata con il contributo economico del Gal Mongioie la “mieloteca”, che raggruppa i mieli di produttori locali per la valorizzazione di tipicità legate alle aree di produzione. Periodicamente si svolgono degustazioni guidate dei mieli con analisi sensoriale e abbinamenti con i prodotti locali come formaggi e salumi.

La zona è particolarmente adatta all’orientering. All’interno dell’area protetta si sviluppano numerosi itinerari su strade sterrate da percorrere a piedi, mountain bike o cavallo. Piacevole l’anello delle Sorgenti del Belbo alla scoperta della Riserva naturale delle Sorgenti, consigliato in primavera per la fioritura delle orchidee e in autunno per i colori accesi degli alberi. In una zona di facile accesso è inoltre presente una grande e ombrosa zona attrezzata, posta accanto ad un caratteristico bosco di ontani neri, dotata di fontana, tavoli per il pic nic e una bacheca informativa, situata tra sentieri tracciati lungo colorati campi coltivati e una vasta distesa boscata, ricca di specie arboree.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente