La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 26 luglio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il Tenda bis a otto mesi dalla Tempesta Alex (video)

Il cantiere dovrebbe riprendere a giugno aveva dichiarato Anas ma sia in Italia sia in Francia non ci sono segnali di avvio imminente dell'opera

La Guida - Il Tenda bis a otto mesi dalla Tempesta Alex (video)

Tenda – Sabato 22 maggio: nel video il Tenda bis, la frana del Vallone della Ca’ e il rio del Vallon de Canelle, in alta Valle Roya. Il cantiere completamente stravolto dalla Tempesta Alex del 2 e 3 ottobre ancora deserto e silenzioso.

Nella Commissione intergovernativa per i collegamenti nelle Alpi del Sud che si è svolta il 5 maggio è stata scartata l’ipotesi di costruire i tunnel in discesa per evitare i grandi e ancora attivi dissesti del versante. L’opera avrebbe salvato quanto realizzato sinora sul versante italiano portando l’uscita delle gallerie 40 metri di dislivello più a valle. Soluzione più costosa ma più sicura e, in prospettiva, più conveniente perché al riparo non solo delle frane ma anche delle valanghe. Era un’ipotesi caldeggiata dai sindaci della Vermenagna. La Cig ha, invece, privilegiato la costruzione di un ponte sul rio della Ca’ ad una campata con modifica del progetto di uscita del tunnel. Le due canne convergeranno in una sola per uno sbocco più vicino alla montagna e il passaggio sul viadotto.

Ora la frana della Ca’ preoccupa e sono previsti ulteriori indagini e studi. L’inizio dei lavori era stata annunciata da Anas a giugno. Non ci sono segnali sia in Italia sia in Francia che il cantiere sia in fase di avvio. La promessa di aprire la nuova canna del Tenda bis nel 2023 e finire il collegamento nel febbraio 2025 sembrano sempre più una chimera.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente