La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 5 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I prodotti italiani più “taroccati” sono i formaggi, poi salumi e vini

Dal Parmigiano Reggiano al Grana Padano, con la produzione delle copie che ha superato quella degli originali, poi Provolone, Robiola, Gorgonzola, Pecorino romano, Asiago e Fontina

La Guida - I  prodotti italiani più “taroccati” sono i formaggi, poi salumi e vini

Cuneo – In testa alla classifica dei prodotti più “taroccati” secondo la Coldiretti troviamo i formaggi, dal Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, con la produzione delle copie che ha superato quella degli originali, ma ci sono anche le imitazioni di Provolone, Robiola, Gorgonzola, Pecorino romano, Asiago o Fontina.
Tra i salumi sono clonati i più prestigiosi, dal Parma al San Daniele, ma anche la mortadella Bologna o il salame cacciatore e gli extravergine di oliva o le conserve come il pomodoro San Marzano che viene prodotto in California e venduto in tutti gli Stati Uniti. Ecco allora la nascita del “parmesan” diffuso un po’ ovunque. del “parmesao” brasiliano e del “reggianito” argentino che imitano il parmigiano reggiano, la “mozarela” spacciata per mozzarella di bufala, la “salsa pomarola” venduta in Argentina, la “zottarella” prodotta in Germania e gli “spagheroni olandesi”, il salame “Italia”, la mozzarella “Casa Italia”, l’insalata “Buona Italia”, la mortadella “Milano”.
Alcuni esempi delle contraffazioni e imitazioni dei nostri vini e liquori più prestigiosi sono il “bordolino argentino” nella versione bianco e rosso con tanto di bandiera tricolore, il “krsessecco” tedesco, oltre al “barbera bianco” prodotto in Romania e al “chianti” fatto in California, il “marsala” sudamericano e quello statunitense.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente