La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 28 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dal 1° giugno si mangia al chiuso, Cirio: “decisione importante per la montagna”

Il presidente della Regione favorevole allo slittamento del coprifuoco alle 23 e alla vaccinazione dei maturandi

La Guida - Dal 1° giugno si mangia al chiuso, Cirio: “decisione importante per la montagna”

Cuneo – A partire da domani (mercoledì 19 maggio) nelle zone gialle il coprifuoco inizierà alle 23 e durerà fino alle 5. Dal 7 giugno sarà poi spostato a mezzanotte e dal 21 del mese sarà abolito. Questa è una delle principali novità del nuovo decreto Draghi che entra in vigore domani. Soddisfatto il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio: “Siamo favorevoli alla decisione, così come lo siamo per la proroga fino alle 24. Siamo contenti anche della possibilità di mangiare al chiuso a partire dal 1° giugno. Questa scelta evita di penalizzare certi ristoranti, soprattutto quelli dei territori montani in cui le temperature sono ancora troppo basse per mangiare fuori la sera. Finalmente sono arrivati anche segnali positivi per il mondo delle palestre che potranno ripartire il 24 maggio e per tutte le realtà che ruotano intorno al campo delle cerimonie. Stiamo poi lavorando ad alcuni sostegni per il mondo delle discoteche che al momento resta ancora in attesa di poter ripartire”.

Tutte le novità del nuovo decreto qui: https://www.laguida.it/2021/05/18/un-calendario-di-riaperture-da-mercoledi-19-maggio-a-giovedi-1-luglio/

Interpellato, Cirio è anche intervenuto sulla possibilità di vaccinare i maturandi: “Lo proposi mesi fa e rimango della mia idea. Ogni scelta che va nella direzione di tutelare “fette” della popolazione non può che essere un passo importante. Questi ragazzi chiuderanno il percorso dopo due anni difficili a causa della pandemia e, come per il resto del mondo della scuola, credo che sia giusto tutelarli. La potenzialità di somministrazione a livello regionale c’è, ma le inoculazioni restano legate al numero di dosi di vaccino disponibili”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente