La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 23 giugno 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Riaprono le residenze per anziani

Firmata dal Ministro Speranza l'ordinanza che consente le visite di parenti e familiari e le uscite programmate degli ospiti

La Guida - Riaprono le residenze per anziani

anziana in casa di riposo

Cuneo – Con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato oggi pomeriggio, sabato 8 maggio, di aver firmato un’ordinanza per la riapertura ai visitatori esterni delle residenze per anziani.
Il provvedimento ha validità immediata e resterà in vigore fino al 30 luglio prossimo.
Le misure adottate, finalizzate a consentire le visite agli ospiti e le uscite programmate degli stessi, potranno essere rimodulate in senso restrittivo in base all’evoluzione dello scenario epidemiologico.

Certificazione Verde Covid-19
L’ingresso nelle residenze sarà consentito soltanto ai visitatori, familiari o volontari in possesso della certificazione verde Covid-19, che attesta o l’avvenuta guarigione dall’infezione da SARS-CoV-2 o il completamento del relativo ciclo vaccinale o l’esito negativo di un tampone molecolare o di un tampone antigenico rapido effettuato nelle 48 ore precedenti.
In ogni caso, all’interno delle strutture dovranno essere applicate tutte le misure di prevenzione e di contrasto della diffusione del contagio e dovranno proseguire i programmi di screening previsti.

Accessi dei familiari
Gli accessi dei familiari, non più di due per ospite, dovranno essere programmati in modo da evitare assembramenti. All’ingresso, oltre a presentare la certificazione verde, il visitatore dovrà sottoporsi a misurazione della temperatura corporea tramite termoscanner, compilare il modulo di buona salute inerente il Covid, firmare il “Patto di condivisione del rischio”, igienizzarsi le mani e indossare sempre e correttamente la mascherina (almeno ffp2 o superiore).
Il registro degli accessi andrà conservato per almeno 14 giorni e andranno garantiti, laddove possibile, percorsi distinti di accesso e di uscita dei visitatori agli spazi dedicati alla visita.

Contatto fisico
Una nota è anche dedicata al contatto fisico tra parente e anziano, che potrà “essere preso in considerazione in particolari condizioni di esigenze relazionali/affettive”, ma potrà avvenire solo tra familiare in possesso di certificazione verde e ospite/paziente vaccinato o che ha contratto l’infezione negli ultimi sei mesi, “fatte salve diverse motivate indicazioni della Direzione Sanitaria o del referente medico o del medico curante”.

Spazi aperti
Le visite dovranno avvenire, preferibilmente, in spazi all’aperto o in spazi dedicati al chiuso, ma ampi, arieggiati e sanificati.

Uscite programmate degli anziani
Indicate anche le linee guida per i rientri in famiglia e le uscite programmate degli ospiti, che potranno essere più frequenti per gli anziani vaccinati o con infezione sviluppata negli ultimi sei mesi.

Nuovi ingressi in struttura
Infine, normati anche gli ingressi di nuovi ospiti in struttura, consentiti solo nelle residenze Covid free o in quelle con netta separazione delle attività dedicate agli ospiti positivi rispetto a quelli negativi. Le disposizioni per i nuovi accessi variano in rapporto al calendario vaccinale dell’ospite (ciclo completo, solo prima dose, non vaccinato o non vaccinato ma guarito dal Covid da non più di sei mesi). Solo per gli anziani non vaccinati o con la prima dose effettuata da meno di 14 giorni è prevista una quarantena all’ingresso di 10 giorni.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente