La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 13 giugno 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Palazzo Samone l’antologica di Paola Meineri Gazzola

L'esposizione dal titolo “Il leggero avanzare a ritroso” è visitabile tutti i giorni fino al 23 maggio, il sabato e la domenica solo su prenotazione

La Guida - A Palazzo Samone l’antologica di Paola Meineri Gazzola

Cuneo – Fino a domenica 23 maggio, le sale di Palazzo Samone in via Amedeo Rossi 4 ospitano l’antologica di Paola Meineri Gazzola “Il leggero avanzare a ritroso” (inaugurazione venerdì 7 maggio alle 17.30).  

“L’artista si ripropone al pubblico con un’esposizione in cui le opere sono ordinate con il criterio di condurre l’osservatore lungo un percorso di visita denso di sorprese, invitandolo a disporsi con gli occhi e con la mente al ritmo di un ‘leggero avanzare a ritroso’, secondo quanto annunciato nel titolo dell’antologica che procede in base a una linea del tempo compresa tra il 2020 e il 1978 – si legge nell’introduzione del catalogo a cura di Enrico Perotto -. Paola Meineri Gazzola è ben nota per i suoi dipinti in cui già Miche Berra aveva messo in evidenza ‘il magico potere di cogliere i segreti di una realtà trasformata, emotivamente inventata, con un’aura poetica crepuscolare’. Grazie alla qualità cromatica del pastello soffice (una tecnica artistica fascinosa e documentata da opere e artisti particolarmente significativi della storia dell’arte degli ultimi cinque secoli), l’artista ha ottenuto da parte della critica locale più accorta, un lodevole riconoscimento per la maestria dimostrata nell’ambito dell’ attività di pastellista”.

Nello scorrere a ritroso della mostra si passa dalle ultime opere, definite da Perotto “Le Astrazioni arboree” e ispirate alle cortecce e alle muffe dei platani, delle betulle e degli eucalipti, ai “Paesaggi d’invenzione geometrica” scaturiti da un caleidoscopio di linee e colori depositati nell’immaginazione dell’artista, fino  a “L’Incanto dei luoghi e delle forme” in cui i fiori e la vita vegetale acquistano una dimensione estetica preponderante.

La mostra, che gode del patrocinio del Comune e della Provincia di Cuneo, sarà visitabile, compatibilmente con l’evoluzione dell’emergenza epidemiologica, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18.30, il sabato e la domenica dalle 15.30 alle 19, previa prenotazione telefonica da effettuare al numero 347 7938958 con un giorno di anticipo.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente