La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 23 giugno 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La giunta di Venasca presenta querela per diffamazione via social

Nella vicenda del magazzino che la Pro loco aveva in uso e ha dovuto liberare entro il 31 marzo

La Guida - La giunta di Venasca presenta querela per diffamazione via social

Venasca – La giunta comunale (composta dal sindaco Silvano Dovetta e dagli assessori Giampiero Gianaria e Francesco Di Manso) si ritiene diffamata per alcuni commenti apparsi sui social e querela per diffamazione. La vicenda è relativa al magazzino comunale, dato in uso dal novembre 2019 per ospitare materiali ingombranti alla Pro loco, alla quale era stato chiesto di procedere allo sgombero entro il 31 marzo. Lo stesso giorno, sulla pagina di Facebook “Sei di Venasca se…” venivano pubblicati diversi commenti all’articolo, alcuni dei quali critici nei confronti dell’amministrazione, ma ritenuti legittimi e formulati in modo corretto dall’esecutivo. “Altri, invece, di portata indubbiamente ed inammissibilmente lesiva della reputazione e dell’onorabilità del sindaco e degli assessori, corredati da pesanti insinuazioni ed insulti” scrive la giunta nella delibera con la quale affida l’incarico a un legale per procedere con una querela per diffamazione dell’esecutivo venaschese, commessa tramite web, per tutelare la reputazione e l’onorabilità del sindaco Dovetta e degli assessori Gianaria e Di Manso. La giunta ha stanziato 2.600 euro per le spese legali.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente