La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 18 giugno 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Alba e il ricordo dei giovani morti per la libertà

Città medaglia d'oro al valor militare, Alba fu liberata il 27 aprile. L'omaggio per il 76° anniversario

La Guida - Alba e il ricordo dei giovani morti per la libertà

Alba – Anche la capitale delle Langhe, città medaglia d’oro al valor militare, ha festeggiato il 25 Aprile con un’iniziativa a distanza ma non meno sentita. Un video con le immagini del territorio della Resistenza corredato dagli interventi di Carlo Bo sindaco di Alba, Laura Capra sindaco di Santo Stefano Belbo, Fabio Bailo presidente del Consiglio comunale di Bra, Gianni Fogliato sindaco di Bra e Andrea Pionzo sindaco di Treiso, ha aperto la cerimonia di celebrazione del 76° anniversario della Liberazione, sul canale Youtube “Città di Alba”.
Nemmeno quest’anno, come nel 2020, è stato possibile rinnovare il raduno partigiano di Valdivilla e la fiaccolata dal centro di Treiso a piedi fino al pilone votivo dei Canta, la cappella in memoria dei partigiani caduti nei territori di Treiso, Barbaresco e Trezzo Tinella.
Per questo, le amministrazioni del territorio hanno deciso di celebrare l’anniversario con il video realizzato insieme dai Comuni di Alba, Bra, Santo Stefano Belbo – Valdivilla e Treiso, con la partecipazione dei sindaci e dei testimoni del territorio. In un altro video realizzato nei luoghi della Resistenza, i figli dei partigiani: Margherita Fenoglio, Lorenza Balbo, Paola e Oscar Farinetti e Sara Chiesa hanno letto alcuni brani tratti dal libro “Il partigiano Johnny”, nel centenario della nascita dello scrittore Beppe Fenoglio.
Il presidente dell’Anpi di Alba ed ex sindaco Enzo Demaria ha ricordato che “la Liberazione è stata la fine di un incubo per il nostro Paese e per il nostro territorio. Il 25 aprile è stato un giorno fissato a livello nazionale, ma la liberazione delle città continuò anche nei giorni successivi, Alba fu liberata il 27 aprile 1945”.
“Tanti giovani sono morti combattendo per quello che ritenevano giusto – ha detto il sindaco Carlo Bo -. Oggi bisogna tener viva la memoria per evitare che quella tragedia si ripeta. Dobbiamo lavorare ogni singolo giorno affinché la nostra nazione sia libera e democratica.
Le celebrazioni albesi per il 25 Aprile proseguono: lunedì 26 alle 17, il centro culturale San Giuseppe, in collaborazione con l’associazione Beato Giuseppe Girotti, ospita sulla pagina Facebook di Lrm Tv una diretta streaming.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente