La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 23 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Le richieste dell’Unione Alpi Marittime per la viabilità attraverso il Tenda

I cinque sindaci, in accordo con il presidente della Provincia Borgna, scrivono al capo delegazione italiana della Cig per presentare le priorità del territorio

La Guida - Le richieste dell’Unione Alpi Marittime per la viabilità attraverso il Tenda

Robilante – I cinque sindaci dell’Unione montana Alpi Marittime e il presidente della Provincia Federico Borgna scrivono in un documento le priorità per i collegamenti del territorio al capo delegazione italiana della Commissione intergovernativa per i collegamenti nelle Alpi del Sud che si riunirà il 5 maggio prossimo.

Gli amministratori locali: “Poiché per un periodo di tempo molto lungo non sarà possibile un transito automobilistico attraverso il Tenda, si invochi fermamente, presso le Autorità francesi, piena collaborazione per consentire il transito ferroviario per la linea Limone Ventimiglia, in ordine al nulla osta per i lavori a sud di Breil, in territorio francese, da parte  RFI, e in ogni e qualsiasi altra successiva occasione. Venga ripreso immediatamente il Tema della Convenzione fra i due Stati sulla linea ferroviaria Cuneo-Breil-Nizza-Ventimiglia e venga portato alla firma, dopo decenni di attesa. Per quanto concerne il transito stradale: si rileva come sia assolutamente necessario decidere in sede di conferenza l’avvio dell’iter progettuale del collegamento stradale:
Riteniamo che debba restare  in capo agli organi tecnici la soluzione migliore da adottare; noi, rappresentanti del territorio, esprimiamo il desiderio che la decisione non sia inficiata da considerazioni meramente economiche ma  consideri attentamente l’esigenza di avere un’opera sicura, (che possa essere fruita con ogni tempo e in ogni stagione, considerata l’altitudine del colle) i cui tempi di realizzazione siano celeri e certi e i finanziamenti allocati.
Resta l’assoluta necessità da parte nostra di poter seguire, attraverso l’attivazione  e la convocazione ove ritenuta  necessaria, di un comitato di monitoraggio, l’iter progettuale e dei lavori”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente