La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 18 giugno 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Fossano un commosso e partecipato addio a don Godfrey Gwang’ombe

In corso al Duomo il funerale del sacerdote di 44 anni trovato morto lunedì sera nella sua stanza

La Guida - A Fossano un commosso e partecipato addio a don Godfrey Gwang’ombe

Fossano – Duomo di Fossano gremito per l’ultimo saluto a don Godfrey Gwang’ombe, 44 anni, sacerdote fossanese originario della Tanzania trovato morto lunedì sera nella sua stanza, nella casa parrocchiale di Sant’Antonio Abate a Fossano, dopo l’allarme del parroco don Sergio Daniele che non lo aveva incontrato per la cena.

La cerimonia, che è in corso, viene celebrata dal vescovo di Cuneo e Fossano monsignor Piero Delbosco alla presenza di tantissimi fossanesi e dei vescovi emeriti di Cuneo e Saluzzo, mons. Giuseppe Cavallotto e mons. Giuseppe Guerrini.

In tanti hanno voluto salutarlo e ringraziarlo per il lavoro svolto e per le eccezionali doti umane che lo hanno sempre contraddistinto. “Don Godfrey ci mancherai – ha detto il vicario della diocesi di Fossano, Pierangelo Chiaramello -. La tua umiltà e fede ha lasciato un grande segno in tutti noi. Il Signore ti ricompensi per il tanto bene che hai dato a tutti noi. Grazie Godfrey. Addio”

Don Godfrey Gwang’ombe era arrivato in provincia nel 1999 per gli studi di filosofia e di teologia, nello Studio teologico interdiocesano di Fossano, terminati nel 2006. Dal seminario a Cuneo ha svolto il servizio pastorale nelle parrocchie cuneesi di San Pietro del Gallo e del Cuore Immacolato e nel 2006 è stato ordinato sacerdote nella diocesi di Mbeya, in Tanzania. Dal 2018 è stato collaboratore delle parrocchie di Sant’Antonio e San Bernardo di Fossano e anche dell’ufficio della pastorale giovanile della diocesi di Cuneo e Fossano.

La salma sarà mandata in Tanzania, suo paese natale, per la sepoltura secondo le indicazioni della famiglia.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente