La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 8 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Maggioranza di centrodestra si spacca in Consiglio regionale

Netta la posizione di Fratelli d'Italia contro la Lega sulla proposta di legge di modifica sul gioco d'azzardo

La Guida - Maggioranza di centrodestra si spacca in Consiglio regionale

Torino – La discussione sulla proposta di legge 99 della Lega che vorrebbe modificare la legge del 2016 sul gioco d’azzardo, ha portato alla spaccatura della maggioranza di centrodestra in consiglio regionale. A prendere nettamente le distanze dalla scelta della Lega è Fratelli d’Italia che si dissocia e dichiara la contrarietà alla proposta e chiede alla Lega di fermarsi. A parlare è il presidente, il cuneese Paolo Bongioanni, con  il segretario regionale, Fabrizio Comba, con un documento sottoscritto dagli assessori Elena Chiorino e Maurizio Marrone e dal consigliere Davide Nicco.
“Il nostro partito – scrivono Bongioanni e Comba – è fermamente contrario a qualunque forma di liberalizzazione o aumento delle disponibilità per quanto concerne le misure che regolano il gioco d’azzardo… in questo momento e in questo contesto politico sociale ed economico, la proposta non può avere il nostro sostegno. Chiediamo al relatore di fermarsi e di non dividere in un frangente tanto delicato le forze di maggioranza su una tematica che non può certo essere considerata prioritaria per i piemontesi”.
La proposta dopo due giorni di consiglio regionale è ancora ferma alle questioni pregiudiziali. Intanto le opposizioni hanno depositato altri emendamenti e subemendamenti, che così in totale toccano quota 65 mila portando a un’eventuale discussione di mesi. Oltre la sospensiva richiesta della opposizioni, e non concessa, è stato richiesto il passaggio al Consiglio autonomie locali che avverrà il 23 aprile.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente