La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 maggio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dal 26 aprile l’Italia riparte, Draghi fissa il calendario delle riaperture

Riaperture lente ma graduali, dando priorità alle attività all'aperto e alle scuole in zona gialla e arancione

La Guida - Dal 26 aprile l’Italia riparte, Draghi fissa il calendario delle riaperture

Roma – “Dal 26 aprile l’Italia riparte” così il premier Mario Draghi in conferenza stampa di questo pomeriggio da Palazzo Chigi annuncia riaperture lente ma graduali, dando priorità alle attività all’aperto e alle scuole in zona gialla e arancione.
Draghi con il il ministro della Salute, Roberto Speranza, annunciano il programma di aperture. “Se i comportamenti saranno corretti – ha detto il premier – la probabilità che si debba tornare indietro sulle riaperture è molto bassa. Anche perchè la campagna di vaccinazione continua ad andare avanti”. Resterà quindi la divisione dell’Italia in fasce di colore giallo, arancione e rosso.

Dal 26 aprile si tornerà a scuola in zona gialla rafforzata e arancione. I ristoranti resteranno aperti la sera ma solo con  il servizio dei tavoli all’aperto. Teatri, cinema e spettacoli saranno consentiti all’aperto.  Consentiti anche gli sport all’aperto.

Dal 3 maggio riapriranno al 100% tutte le scuole di ogni ordine e grado, anche in area rossa. Cinema e teatri ritorneranno accessibili al pubblico.

Dal 15 maggio spiagge e piscine e dal 17 maggio consentita la mobilità fra le Regioni.

Dal 1° giugno l’avvio di alcune attività legate alle palestre.

Dal 1° luglio potranno riprendere le attività fierestiche.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente