La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 29 settembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tassa rifiuti in linea con cinque anni fa ma aumentata nel 2020

Da un confronto nazionale della Uil tra i capoluoghi di provincia sulla Tari, Cuneo si posiziona bene tra le città meno esose

La Guida - Tassa rifiuti in linea con cinque anni fa ma aumentata nel 2020

Cuneo – Il capoluogo della Granda è al di sotto della media nazionale ma registra uno dei balzi più rilevanti per quanto riguarda l’ultimo anno, nella tassa rifiuti: si tratta dei risultati dell’indagine condotta dalla Uil su scala nazionale tra i Comuni capoluogo.
Alla base dei confronti c’è il calcolo su un’utenza domestica, una famiglia di quattro persone in un appartamento di 80 metri quadrati e con Isee a 25.000 euro. Per Cuneo il dato medio è 233,84 euro (nel primo quarto di classifica nazionale e sul podio piemontese tra le province meno esose dopo Novara e Vercelli), rispetto ai 306,69 della media nazionale. Per Cuneo si tratta di circa 12 euro in più rispetto allo scorso anno e al 2016, ma quasi 20 in più del 2017 e del 2018. E così l’incremento percentuale rispetto al 2016 è del 5,5% e rispetto al 2019 del 5,8%: lo stesso dato, a livello nazionale, è rispettivamente 0,8% e 2,4% in più, a conferma che gli enti locali in Italia hanno preferito “trattenere” il balzello, in un anno complicato come il 2020.
Proprio nel confronto con l’anno precedente, Cuneo entra nella “top ten” degli incrementi nazionali: lontano dal +35,1% di Crotone (che segna anche il secondo posto assoluto con 476 euro) e anche dal salto a doppia cifra di Cremona e di Ancona, ma pure dal segno meno che caratterizza l’andamento di Bari, Benevento, Chieti (-13,6%), Foggia, Lecco (-9,9%), Milano, Nuoro, Padova, Reggio Emilia, Salerno, Trapani (-10,2%, pur con il record nazionale di 494 euro), Varese e Venezia (-11,3%).

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente