La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 17 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Da lunedì 12 aprile i conti correnti Ubi passeranno a Intesa Sanpaolo

L'accredito di stipendi e pensioni e le operazioni domiciliate, come l'addebito delle bollette, saranno automaticamente reindirizzate al nuovo Iban

La Guida - Da lunedì 12 aprile  i conti correnti Ubi passeranno a Intesa Sanpaolo

Cuneo – Da lunedì 12 aprile 2,6 milioni di conti correnti passeranno da Ubi a Intesa Sanpaolo. La migrazione è conseguenza dell’Offerta pubblica di acquisto e scambio (Opas) che Intesa Sanpaolo aveva lanciato febbraio dello scorso anno e che aveva portato il gruppo guidato da Carlo Messina ad incorporare l’Ubi Banca. Un’operazione che in provincia di Cuneo aveva coinvolto anche la Fondazione CRC, tra i principali azionisti di riferimento di Ubi con un pacchetto di 5.9% di quote.
Cosa succederà “nel pratico” da domani? Per i correntisti di Ubi è previsto solo il cambio dell’Iban, tutte le operazioni domiciliate (bollette) e per l’accredito di stipendi e pensioni il collegamento avverrà automaticamente. I bancomat e le carte di credito Ubi continueranno a funzionare fino al 31 dicembre 2021 oppure fino alla scadenza se precedente a questa data. A partire dal 12 aprile non sarà più disponibile il canale di multicanalità Qui Ubi, mentre per quanto riguarda i servizi di home banking (attivo sempre dal 12), accedendo al proprio profilo i clienti Ubi possono ricevere tutte le informazioni utili per ottenere le credenziali del “My Key”, l’internet banking di Intesa Sanpaolo.
Un ulteriore passaggio in avanti quindi nell’acquisizione, mentre nelle scorse settimane, come richiesto dall’Antitrust, diverse filiali erano state cedute a Bper. L’operazione coinvolge sul territorio nazionale 15 mila dipendenti che da Ubi passeranno a Sanpaolo, 2.4 milioni di clienti e 1000 filiali.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente