La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 29 settembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Traffico e sicurezza, per Cardè un nuovo ponte sul Po: 32 milioni di euro

Si tratta di una delle più grandi infrastrutture stradali programmate dalla Provincia

La Guida - Traffico e sicurezza, per Cardè un nuovo ponte sul Po: 32 milioni di euro

Cardè – Il paese avrà un nuovo ponte sul fiume Po, lungo la strada provinciale 29 verso Villafranca Piemonte, nell’ambito della nuova circonvallazione esterna all’abitato. Si tratta di una delle più grandi infrastrutture stradali realizzate dalla Provincia negli ultimi anni, con sette campate da 50 e 80 metri per un totale di 440 metri che lo fa uno dei ponti tra i più lunghi mai realizzati nella Granda, per un impegno finanziario totale di 32 milioni di euro (nell’immagine, un “rendering” di come sarà il ponte).
L’importante intervento, predisposto dalla Provincia di Cuneo (Settore Viabilità/Sezione di Saluzzo), servirà a risolvere il problema del traffico pesante e commerciale tuttora supportato dalla provinciale 29 che è diventata un’arteria di collegamento di tutta l’area pedemontana del saluzzese con la provincia di Torino. Oggi la strada, passando per il centro di Cardè, oltrepassa il Po e si va a collegare con la provinciale 139 della provincia di Torino, in direzione Villafranca Piemonte. Anche le limitazioni al traffico pesante, nel passaggio del ponte attuale sul Po, hanno reso indispensabile la progettazione di un collegamento esterno all’abitato di Cardè, più rapido e sicuro. Le caratteristiche del tracciato consentono, inoltre, di ipotizzare un incremento di flussi notevole ad intervento ultimato, rendendo tale direttrice una valida alternativa alla strada regionale 589 per Pinerolo o alla provinciale 663 per Villastellone, La Loggia e Torino.
Il progetto prevede il superamento dell’abitato di Cardè e del fiume Po, lungo il settore Est del concentrico, attraverso il collegamento della provinciale 29 per Saluzzo, prima con la provinciale 175 per Torre San Giorgio, poi con la 29 per Moretta ed infine, a seguito dello scavalco del fiume Po e del Rio Cantogno, con la 139 in direzione Torino, nel territorio comunale di Villafranca Piemonte, per uno sviluppo totale di circa 5 km.
Il progetto ammonta a 32.000.000 di euro di cui 21.712.400 per lavori (compresi gli oneri della sicurezza) e 10.287.600 euro per somme a disposizione dell’amministrazione, finanziato in quota parte dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti nell’ambito del decreto Ponti. Per  il momento sono finanziati i lotti quattro e cinque che rappresentano, nell’insieme, la parte più consistente dell’intervento con un investimento di circa 16 milioni di euro.
Soddisfatto il sindaco di Cardè, Matteo Morena: “Per noi rappresenta una grande opportunità sia per la viabilità di Cardè, ma anche per tutta l’area saluzzese perché potrà diventare un naturale sbocco verso l’autostrada del Torinese. Ci permetterà di bypassare il vecchio ponte sul Po, peraltro già recuperato dalla Provincia con un importante intervento negli ultimi anni, che ha però limiti strutturali di carico e soprattutto di viabilità ad un’unica corsia con semaforo”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente