La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 maggio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

51enne di Robilante stroncata da arresto cardiaco

Alessandra Macagno, mamma e casalinga, era originaria di Borgo San Dalmazzo

La Guida - 51enne di Robilante stroncata da arresto cardiaco
Alessandra Macagno

Alessandra Macagno

Robilante – Un arresto cardiaco ha stroncato la vita di Alessandra Macagno, 51 anni, deceduta ieri pomeriggio (martedì 23 marzo) all’ospedale Santa Croce di Cuneo. La donna era ricoverata da meno di una settimana per problemi cardiaci, dopo aver accusato nei giorni precedenti una serie di disturbi che avevano allarmato i sanitari.

Classe 1969, era originaria di Borgo San Dalmazzo dove aveva vissuto per diversi anni in corso Mazzini. Casalinga, era sposata dal 1988 con Carlo Sordello, ex dipendente della Buzzi. Oltre al marito lascia la figlia Nadia (commessa alla tabaccheria/edicola della galleria ex Auchan) con Daniel, il fratello Massimiliano (con la moglie Enrica Bruna, titolare di Aracne a Borgo, e il piccolo Mattia). I familiari ringraziano in particolare il dottor Antonio Pirillo per l’attenzione e le cure prestate.

I funerali saranno celebrati giovedì 25 marzo alle 15 nella chiesa parrocchiale di San Donato di Robilante. La salma sarà tumulata nel cimitero di Borgo accanto ai genitori e ai fratelli Fausto e Cristina, morti in giovane età.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente