La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Maltrattamenti, arrestata una maestra di scuola dell’infanzia

I Carabinieri di Mondovì hanno effettuato monitoraggi con telecamere e l'autorità giudiziaria ha fatto scattare gli arresti domiciliari

La Guida - Maltrattamenti, arrestata una maestra di scuola dell’infanzia

Mondovì – Una maestra di una scuola materna nel monregalese è stata arrestata dai Carabinieri con l’accusa di maltrattamenti. La donna, una 57enne domiciliata nel monregalese, era stata assunta a inizio anno scolastico (con contratto a tempo determinato) e assegnata come “organico Covid” per consentire lo sdoppiamento delle classi. Secondo le accuse ipotizzate nei suoi confronti, avrebbe sottoposto i bambini (di età tra 3 e 5 anni) a “violenze fisiche e verbali durante lo svolgimento dell’attività didattica, inducendoli ad una condizione di paura e di soggezione tali da rendergli intollerabile la frequenza delle lezioni”, come riferito dai Carabinieri.
A dicembre erano scattate indagini, dopo una segnalazione all’Arma da parte dell’istituto scolastico, per le lamentele di alcuni genitori, per comportamenti in seguito ai quali alcuni bambini avevano detto di non voler più frequentare la scuola materna, negli orari della donna. Grazie a telecamere e a un monitoraggio costante, i Carabinieri hanno raccolto elementi sul comportamento di quella maestra: maltrattamenti, urla, castighi, ingiurie, minacce e percosse, un clima di tensione emotiva e paura, con una condotta giudicata “certamente sproporzionata rispetto alla finalità educativa e lesiva della dignità dei piccoli”. Per evitare che i comportamenti potessero continuare, è stata emessa ed eseguita la misura cautelare degli arresti domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria di Cuneo per l’ipotesi di reato di maltrattamenti contro familiari o conviventi (che punisce anche l’autore di maltrattamenti nei confronti di persone sottoposte alla propria autorità o a lui affidate per ragioni di educazione, istruzione, cura, vigilanza o custodia).

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente