La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 28 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dietro la corteccia del cuore per trovare le proprie radici

“Le radici chiamano” il senso di appartenenza nella raccolta di poesie di Daniela Dao Ormena

La Guida - Dietro la corteccia del cuore per trovare le proprie radici

“Siediti e aspetta”, consiglia Daniela Dao Ormena qui in veste di poeta dopo aver scandagliato i ricordi attraverso la prosa nel precedente libro. Cambia lo stile, ma le emozioni rinnovate dalle parole sono uguali, libere di invadere cuore e occhi per seguire i ricordi dell’infanzia, che sono il bagaglio proprio di ognuno.
Sedersi per essere spettatori della meraviglia che si dona tangibile nella natura, nelle case, negli oggetti che raccontano la vita per chi sa ascoltare. E la sua è una valigia che trabocca, piena di immagini prima ancora che di persone.
Le sue radici sono a Elva, nella montagna che cancella i pensieri mentre ride delle nostre piccolezze e insegna la precarietà. Sono nelle case che parlano, nella baita da curare e da cui farsi curare, nel bosco metafora della vita, nell’albero che pensa solo a vivere.
Tutte le poesie appaiono sospese in un territorio dell’anima che è conteso tra la vicinanza e la lontananza: “andare via senza mai riuscirci”, perché è come “essere senza ossigeno”. Per questo il ritorno è un incontro con qualcosa cui si sente di appartenere, dove si può “assaporare la noia” nel ritmo di una vita che si è finalmente distesa, intessuta di profondità. Una vena di malinconica nostalgia sembra talora aleggiare, ma non si vela mai di tristezza perché le case, gli oggetti, i sentieri sono sempre lì pronti ad accogliere, a rinnovare il mistero delle sue radici, cosicché “l’autunno non ci avrà”.
Sono poesie che fanno appello ai sensi. Guardare, sentire, ma soprattutto cogliere i profumi. Le stagioni si presentano ammantate di profumi, specie la primavera che odora di “terra nuova”, di sole, di “minestra di germogli di ortiche”. Persino la borgata “sa di assenzio stipato nei solai”, di fieno e quando te ne vai sembra che il profumo ti insegua: “ti porti addosso il profumo dei falò”.ì
Il confronto con la lingua “a nosto modo”, sempre comunque con traduzione a fronte, è inevitabile. Nelle sue inflessioni si depositano le suggestioni che l’autrice sente di dover consegnare come un dono al lettore e, prima di tutto, ai bimbi.

Le radici chiamano…
di Daniela Dao Ormena
Primalpe
15 euro

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente