La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 1 luglio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Le scuole elementari in bilico… e alle famiglie nessuno pensa

La decisone di rimandare mette ancora più in difficoltà migliaia di famiglie che devono organizzarsi, forse da lunedì

La Guida - Le scuole elementari in bilico… e alle famiglie nessuno pensa

Cuneo – Ieri sera mercoledì erano tutti in attesa della decisione della Regione Piemonte sulle scuole. Cirio ha scelto solo in parte e di prendersi ancora un po’ di tempo, fino a venerdì sera, quando le scuole elementari saranno chiuse. Ma ora sono migliaia di famiglie che rimangono ancora in attesa, e sempre alla solita “vecchia” maniera: aspettando una decisione che arriverà all’ultimo, che riguarda le famiglie che hanno i figli più piccoli e che dunque hanno più bisogno di organizzarsi in tempo, con difficoltà enormi per i genitori lavoratori. Che magari saranno costretti, all’ultimo, ad affidarsi ai nonni, che rimangono sempre i soggetti più a rischio…

Da lunedì 8 marzo chiuderanno superiori e seconde e terze medie, ma più di un indizio porta a una quasi certezza che a chiudere saranno anche tutte le altre scuole, forse salve solo le materne.
Gli indizi che inducono a pensare alla soluzione della chiusura nel Cuneese sono almeno otto:
1. La Regione mette avanti le mani attendendo il nuovo monitoraggio e l’incrocio dei dati dei singoli distretti sanitari, trenta sul territorio regionale;
2. La Regione chiarisce di attenersi scrupolosamente alle indicazioni del nuovo Dpcm che permette misure più restrittive estendendo la didattica a distanza nelle aree dove l’incidenza dei contagi supera la soglia di allerta (250 casi ogni 100 mila abitanti) o sono presenti gli altri parametri (presenza certificata di casi da variante con azioni restrittive già attuate e incremento improvviso di contagi nell’ultima settimana);
3. Cirio chiarisce che osservati speciali in queste 48 ore sono le aree del Cuneese, Torinese, Vercellese e Verbano Cusio Ossola;
4. Cirio grantisce di “aver ricevuto garanzie dal Governo sull’attivazione immediata dei congedi parentali e dei bonus baby sitter”;
5. Le zone rosse aumentano, e potrebbero aumentare anche oggi, a 22 Comuni di cui 12 in provincia di Cuneo;
6. Stando alla mappa aggiornata dei contagi in provincia, una grande parte dei Comuni, almeno i più grandi, superano la soglia dei 250 contagi ogni 100 mila abitanti, da ieri anche Cuneo che era l’unica delle sette sorelle al di sotto, risulta con casi in aumento (2,65 ogni 1.000 abitanti);
7. Per le scuole, soprattutto in quelle a cui affluiscono studenti da più Comuni, diventa difficile chiudere a macchia di leopardo;
8. Nelle scuole elementari iniziano a muoversi le insegnanti, facendo riportare a casa libri e quaderni che si tengono generalmente a scuola, e comunicando a genitori la prova dei collegamenti su Meet per non essere impreprati…
Da lunedì?

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente