La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 21 ottobre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Uffici contingentati, prime soluzioni con lezioni whatsapp e i truffatori già all’opera

25 febbraio 2020, bambini e ragazzi sono a casa da scuola, gli ospedali in allarme, il coronavirus inizia a fare paura

La Guida - Uffici contingentati, prime soluzioni con lezioni whatsapp e i truffatori già all’opera

Cuneo – 25 febbraio 2020, bambini e ragazzi sono a casa da scuola, gli ospedali in allarme, il coronavirus inizia a fare paura. Un anno fa come oggi la situazione sanitaria, “legata a episodi simil-influenzali conosciuti come coronavirus o Covid-19”, fa scattare misure straordinarie anche per gli uffici pubblici dai Comuni alla Questura: ingressi contingentati, apertura finestre ogni 15 minuti, dispenser gel, distanze, guanti e mascherine.
Oltre alla scuola slittano anche le manifestazioni, si rimanda la storica Fiera nazionale della meccanizzazione agricola di Savigliano, in programma dal 12 al 15 marzo, viene posticipata di un mese, dal 16 al 19 aprile.
A Cuneo la Caritas diocesana apporta delle modifiche ai suoi servizi, il più evidente è la mensa dei poveri di via Massimo D’Azeglio: si tiene aperta ma il pasto verrà distribuito in un sacchetto da asporto.
Mentre tutto è chiuso i primi a trovare alternative sono insegnanti e studenti del Conservatorio Ghedini di Cuneo che decidono rapidamente di fare lezioni musicali via Whatsapp: inviano ai docenti un videomessaggio eseguendo i brani che devono essere ascoltati a lezione.
L’altra categoria che si adatta per prima a trovare soluzioni sono i truffatori. A lanciare l’allarme è la Questura: con la scusa del “coronavirus” e dei provvedimenti restrittivi, ci sono stati casi di persone che contattano telefonicamente per prendere appuntamento: “Stiamo venendo a casa sua per farle il tampone”…

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente